Frascati Scherma, Landi: "Continuare a crescere"

Negli ultimi anni la Sciabola si è riuscita a ritagliare uno spazio sempre più importante all'interno del club del presidente Paolo Molinari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il fioretto è l'arma "tradizionale" del Frascati Scherma. Ma negli ultimi anni la sciabola si è riuscita a ritagliare uno spazio sempre più importante all'interno del club del presidente Paolo Molinari. Merito anche del lavoro fatto con grande attenzione da tutto lo staff tecnico e in particolare dal maestro Lucio Landi, responsabile del settore nonché affermatissimo tecnico che non a caso da anni da parte dell'equipe della Nazionale. «Nelle ultime stagioni il settore della sciabola del Frascati Scherma ha avuto una crescita costante tanto che quest'anno dovremmo registrare importanti nuovi tesseramenti tra gli Assoluti - rivela Landi -. Ecco, l'obiettivo per la stagione che sta iniziando è quello di continuare a portare avanti questo trend, lavorando ancora di più su un vivaio che nel recente passato ha dato segnali molto importanti». La palestra "Simoncelli" comincia ad andare stretta, logisticamente parlando, al Frascati Scherma. «L'aumento degli iscritti comporta una responsabilità in più per tutti noi maestri: significa che dovremo aumentare l'intensità del nostro lavoro senza assolutamente perdere in qualità» riflette Landi che successivamente inizia a parlare delle "individualità". «Tra gli Assoluti - dice il responsabile del settore sciabola del Frascati Scherma - sarà un anno importante per Livia Stagni e Rossella Gregorio che nell'anno agonistico appena concluso hanno ottenuto un quarto posto mondiale nella prova a squadre. Tra gli uomini abbiamo un "buco generazionale" che ci farà lavorare con maggiore attenzione su Giovani e Cadetti dove, tra gli altri, puntiamo su Alessandro Riccardi. Tra le ragazze sarà il primo anno Giovani per Flaminia Prearo che può fare davvero il salto di qualità e che sta mostrando una sempre maggiore voglia di migliorare. Tra i Cadetti avremo elementi interessanti come la Monjoux e la Palumbo che escono dal Gpg e che non dovranno adagiarsi pensando al fatto di essere al primo anno di categoria. E a proposito di Gpg dovremo continuare a tenere alto il nome del Frascati Scherma anche tra gli under 14». Il primo appuntamento ufficiale per la sciabola frascatana è a metà ottobre, con la prima prova Cadetti che si disputerà a Como.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento