rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

Roma, Baldini: "Il progetto non è fallito. Non darò le dimissioni"

Da quando Luis Enrique ha comunicato l'addio alla Roma "il nostro dovere era quello di pensare a un'alternativa. Abbiamo pensato a tanti nomi, ma non abbiamo ancora contattato nessuno, perché non era il tempo giusto"

Franco Baldini, direttore generale della Roma, ai microfoni di SkyTg 24 fa luce sulla situazione della società giallorossa dicendo che il progetto della nuova Roma non è fallito. Nonostante le dimissioni comunicate ieri ufficialmente anche alla squadra da parte del tecnico Luis Enrique, il dg Baldini, difende l'operato dell'asturiano sulla panchina giallorossa: "Non posso sottrarmi dalle mie responsabilità, mi ero legato molto a Luis Enrique e a questo progetto che però non è fallito".

IL PROGETTO - "La nostra intenzione di proporre un certo tipo di calcio - ha detto ancora Baldini a Sky - è evidenziata dai numeri diffusi dalla Lega che vedono la Roma tra i primi tre posti assieme a Juventus e Milan in tutte le statistiche che parlano della qualità del gioco e della proposta del gioco. Il fallimento è stato percepito più per l'andamento altalenante del nostro campionato ma il tipo di gioco proposto era quello voluto sin dall'inizio".

DIMISSIONI - "Dimettermi vorrebbe dire sottrarmi alle mie responsabilità. La proprietà vuole fare bene, non si potrà tirare indietro dopo aver sanato tutti i debiti. Lunedì ci sarà il Cda, mi sono legato a questo progetto e rimetterò il mandato al giudizio del Consiglio. Se non sono contenti me ne vado. Non darò le dimissioni".

NUOVO ALLENATORE - "Pep Guardiola Era un sogno, vederlo a Roma è fantascienza. Quando sarà annunciato il nuovo allenatore della Roma? Questo non lo so dire. Da quando ho saputo in prima persona che Luis Enrique non sarebbe rimasto - ha spiegato Baldini rivelando che la comunicazione dello spagnolo è arrivata dopo la sconfitta interna con la Fiorentina del 25 aprile e la mini - contestazione all'uscita dallo stadio Olimpico - il nostro dovere è stato pensare a delle alternative e quindi abbiamo considerato tanti nomi, ma non è stato ancora contattato nessuno perchè non era ancora il tempo". Il favorito per prendere il posto di Luis Enrique rimane comunque l'attuale allenatore del Catania, Vincenzo Montella nonostante il 'no' del presidente degli etnei.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Baldini: "Il progetto non è fallito. Non darò le dimissioni"

RomaToday è in caricamento