Football Club Frascati, De Pompeis: “Squadra deve tirare fuori potenzialità”

Mister Davide De Pompeis, neo tecnico dell’Under 16 provinciale, si sta ambientando all’interno del sodalizio tuscolano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Frascati (Rm) – E’ l’unico “volto nuovo” dello staff tecnico del settore agonistico del Football Club Frascati. Mister Davide De Pompeis, neo tecnico dell’Under 16 provinciale, si sta ambientando all’interno del sodalizio tuscolano presieduto da Claudio Laureti e Stefano Lopapa: “Ho trovato un clima molto sereno e trasparente e questo non avviene in molti club – dice l’allenatore – Ovviamente ci sono anche degli aspetti organizzativi da migliorare, ma il club ha una forte volontà di crescere”. Esattamente come dovrà fare il gruppo a sua disposizione: “Ormai lavoriamo da oltre un mese assieme e sto vedendo confermati alcuni aspetti di cui mi aveva già parlato il precedente allenatore, Massimiliano Graziani. I ragazzi devono avere una costanza maggiore negli allenamenti perché è attraverso il lavoro infrasettimanale che possono arrivare ad esprimere le potenzialità che hanno e che non sono affatto banali. E’ per questo che la mia preoccupazione principale in questa prima parte di stagione è stato curare l’aspetto psicologico e motivazionale, ancor prima di quello tecnico. Tatticamente, poi, c’è un po’ di difficoltà ad assorbire la mia idea di calcio, anche se questo è abbastanza normale: abbiamo del tempo davanti a noi per lavorarci sopra. Nell’ultima amichevole a Rocca Priora, ad esempio, abbiamo mostrato una “doppia faccia”: nel primo tempo la squadra è stata vogliosa di imporre la propria idea di gioco, lavorando “in funzione del pallone” e non dell’uomo. Nel secondo, invece, sono usciti timori ingiustificati e una eccessiva “apprensione” per il risultato finale che non conta nulla in questa fase”. Intanto è ufficiale il girone del gruppo di mister De Pompeis: “E’ molto territoriale, al di là del Paliano ci sono quasi esclusivamente squadre dei Castelli Romani. Un raggruppamento da sole dodici squadre da affrontare con la massima determinazione sin da subito. La nostra rosa ha il limite di essere un po’ corta anche a causa delle problematiche legate al Covid, ma in caso di necessità possiamo sempre contare su alcuni 2006 che sono già pronti per questa categoria”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento