Football Club Frascati, un Natale di solidarietà

Domenica la raccolta di generi alimentari in piazza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Frascati (Rm) – Il Football Club Frascati è una società da sempre attenta non solo alle dinamiche strettamente sportive, ma anche a quelle sociali. In tal senso, la società dei presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa ha deciso di mettere in piedi un’iniziativa per aiutare le persone (purtroppo sempre più in aumento) che si trovano in difficoltà economica in questo periodo. Domenica il club tuscolano allestirà uno stand presso la centralissima piazza San Pietro per raccogliere solo ed esclusivamente alimenti confezionati (e quindi non deperibili) da consegnare alla Caritas diocesana che poi provvederà alla distribuzione dei pacchi raccolti alle persone più bisognose. “Ringraziamo il Comune di Frascati per lo spazio che ci ha concesso e anche tutte le persone che vorranno contribuire a questa iniziativa, sin da questo momento - dicono in coro i presidenti Laureti e Lopapa – L’iniziativa sarà estesa anche alle giornate di allenamento di oggi che si svolgeranno (sempre in forma individuale, come da ultimo decreto governativo) nel polo centrale dell’Otto Settembre di Frascati e in quello “decentrato” dei Colli Tuscolani definito “polo Morena”. Il Football Club Frascati si conferma sensibile a questo tipo di tematiche e vuole cercare di dare un contributo concreto in un momento storico così difficile per tutto il Paese e ovviamente anche per il nostro territorio”. Lo stand sarà presente in piazza San Pietro per tutta la mattinata di domenica (e fino alle ore 18) e ad accogliere le donazioni ci saranno tecnici e dirigenti della società tuscolana che hanno accolto questa bella iniziativa con entusiasmo e grande spirito altruistico. “Il nostro augurio è che gli amici del Football Club Frascati e tutti gli appassionati del mondo del calcio ci aiutino a diffondere la cultura sportiva e i suoi valori anche attraverso questi gesti” concludono Laureti e Lopapa.

Torna su
RomaToday è in caricamento