Football Club Frascati, il vice presidente Bottos spegne le candeline

"Qui c’è un ambiente perfetto”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Frascati (Rm) – Tempo di festeggiamenti in casa Football Club Frascati. Ieri, infatti, il vice presidente Fabio Bottos (che è anche allenatore dei Primi calci 2012-13) ha compiuto 47 anni e in tanti gli hanno manifestato affetto e stima: “Devo ringraziare i presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa, ma anche tutto l’organigramma dirigenziale e il responsabile della Scuola calcio Lorenzo Marcelli che supervisiona l’attività del settore di base dove alleno da un paio di stagioni. Questo club rispecchia perfettamente quelle che sono le mie idee di calcio, mi sento profondamente integrato nel progetto tecnico e anche sociale che si porta avanti nel Football Club Frascati. Tra i tanti auguri che mi sono arrivati, ho notato quelli dei genitori dei miei “vecchi” allievi del gruppo 2008 e questo mi ha fatto particolarmente piacere: è il segno che qualcosa a livello umano ho lasciato sia ai ragazzi che alle loro famiglie”. Bottos parla del gruppo dei Primi calci 2012-13 che segue assieme al giovane istruttore Emanuele Giorgilli: “Assieme ad Emanuele seguiamo sia il folto gruppo di ragazzini che si allena al centro sportivo dei Colli Tuscolani (il polo Morena del Football Club Frascati, ndr), sia quello che si allena all’Otto Settembre di Frascati: ci alterniamo una volta in una sede e una volta in un’altra per avere la perfetta conoscenza di tutti questi bambini. Sinceramente sono molto orgoglioso di loro: hanno un’ottima predisposizione verso l’attività calcistica, sono tutti vogliosi di allenarsi e migliorare e questa rappresenta un’eccellente base d’appoggio. Sono convinto che ci daranno grosse soddisfazioni nel prossimo futuro e noi come società dovremo essere bravi a tenere unito questo gruppo”. Anche loro hanno avuto una piccola parentesi col “calcio-balilla umano”, la trovata del Football Club Frascati per “ovviare” all’impossibilità di fare le partitine in questo periodo: “Lo abbiamo provato, ma per i ragazzini della fascia d’età dei Primi calci è meno indicato perché non riesce a dare loro un coinvolgimento costante. Non vediamo l’ora di poter riprendere con gli allenamenti collettivi, ma intanto tutti i bambini stanno rispondendo molto bene in queste settimane di sedute in forma individuale”.

Torna su
RomaToday è in caricamento