rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

Febbre Champions: tifosi inglesi e spagnoli invadono la Capitale

In giro per la città tante magliette e sciarpe di Manchester United (in maggioranza) e Barcellona: cori e feste in attesa del grande evento. L'ordinanza anti alcol? A guardare “l'allegria” di certi tifosi non sembra rispettata

Roma è pronta ad ospitare la finale della Champions League 2009. Un evento affascinante per il mondo del calcio che ha deciso di scegliere la città italiana per questa grande partita. Rammarico e delusione sono i sentimenti di tutti i tifosi italiani (romani in primis) per un’occasione più unica che rara mal sfruttata dalle squadre nostrane.

LE ITALIANE STANNO A GUARDARE
La Roma ovviamente avrebbe coronato un sogno cercando magari di cancellare i brutti ricordi di quella notte di tanti anni fa quando il Liverpool ebbe la meglio ai rigori proprio qui nella capitale. Ma il destino ha voluto diversamente e l’Arsenal è uscito vincitore dal confronto con la compagine giallorossa. Sono uscite anche Inter e Juventus lasciando quindi il calcio italiano fuori dall’Europa che conta.

LA FINALE MIGLIORE

In finale si ritrovano probabilmente le due squadre più forti a livello internazionale (Manchester United e Barcellona) che tenteranno in ogni modo di far propria la coppa. A Roma si respira l’aria del grande evento: passeggiando tra le strade della capitale molti tifosi inglesi cantano bevendo in festa cori di incoraggiamento per la propria squadra. Giungendo nei pressi del Colle Oppio la tifoseria inglese è senza alcun dubbio più numerosa con il parco che ospita sostenitori di una squadra e dell’altra. Musica e divertimento senza esagerazioni sono gli elementi caratterizzati con un piccolo campo stile calcetto dove anche i più piccoli supporters inglesi cercano di imitare le gesta dei propri beniamini.

BAR E PUB PRESI D'ASSALTO
I bar, come anche i pub, cercano di tenere a bada l’euforia dei numerosi inglesi che girano festosi per la città. Il caldo non spaventa nessuno perchè la grandezza della posta in palio fa dimenticare qualsiasi sofferenza. Nei dintorni del Colosseo passando per via dei Fori Imperiali ci sono tendoni e stand che permettono di svagarsi in vario modo: lunghe file per vedere da vicino la tanto ambita coppa che verrà consegnata solamente ai vincitori, grandi e bambini che si sfidano alla Play Station per simulare la finale che stasera si disputerà dal vivo, video curiosi e divertenti che vengono proiettati per cercare di rendere l’attesa meno frenetica.

IN FILA DAVANTI AGLI HOTEL
Il grande giorno è arrivato e davanti agli hotel delle due squadre i tifosi si radunano per l’ultimo saluto prima dell’incontro: la folla nei pressi dell’Exedra Boscolo (dove si trova il Manchester United) a Piazza della Repubblica supera decisamente quella appostata vicina al Grand Hotel (in cui alloggia il Barcellona) di Via Veneto. L’attesa sta per terminare e Roma si appresta a vivere questa grande partita sperando che il fair play e il sano agonismo facciano da padrone perchè stiamo parlando pur sempre di uno sport.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Febbre Champions: tifosi inglesi e spagnoli invadono la Capitale

RomaToday è in caricamento