La festa della Lazio ai tempi del Coronavirus, la Nord chiama i tifosi in Piazza della Libertà

Divieto di assembramento e coprifuoco non permettono di festeggiare nella notte il 121esimo anno del club a Piazza della Libertà ma la Curva Nord ha lanciato un appello

Immagine d'archivio

L'emergenza Coronavirus e il rischio contagio hanno fatto cambiare piani ai tifosi della Lazio che, quest'anno, non potranno festeggiare a mezzanotte la loro amata squadra del cuore, fondata il 9 gennaio 1900.

Il 121esimo compleanno, per i biancocelesti, sarà comunque particolare. L'ormai consueto appuntamento a Piazza della Libertà, tra fumogeni, fuochi d'artificio e bandiere, quest'anno per via delle norme anti Covid sarà vietato: il divieto di assembramento e il coprifuoco alle 22 non lo permettono.

La Curva Nord, tuttavia, tramite Instagram ha comunque fatto sapere che sabato 9 gennaio, alle 17, ci sarà un appuntamento nel luogo storico di Piazza della Libertà. Festeggiamenti in forma ristretta? Non è dato sapere, fatto sta che l'emergenza Covid non sembra essere un deterrente per i laziali pronti a celebrare il 121esimo anno di nascita.

Le forze dell'ordine, secondo quanto si apprende, stanno valutando di organizzare un presidio per monitorare da vicino la piazza per evitare evantuali assembramenti e violazioni delle norme anti contagio. 

cats-120-57

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento