Sport

Federleague, si apre un grande 2014: già fissati due appuntamenti della nazionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

E' stata ufficialmente presentata la stagione della Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl) in una conferenza stampa presso la Confapi Lazio in via Santa Croce in Gerusalemme a Roma. Presenti i massimi vertici della Federazione di rugby a 13 con il presidente David Massitti che ha fatto gli onori di casa prendendo per primo la parola e sottolineando la crescita tangibile nei numeri del movimento della Federleague. «Abbiamo aumentato il numero dei club da 57 a 70 sull'intero territorio nazionale, passando da 2000 a 2700 iscritti. Abbiamo inoltre organizzato un corso allenatori di primo livello che ha "sfornato" ben 60 tecnici e che prevede nuovi appuntamenti nei prossimi giorni. Per quanto riguarda il campionato il livello tecnico è sempre di maggior qualità e al suo livello è anche la nostra struttura medica, formata da professionisti di altissimo spessore». Massitti ha poi annunciato che la nuova sede della Federleague verrà ospitata proprio nel palazzo della Confapi e che l'assetto federale prevede la presenza del vice-presidente Gigi Ferraro, del segretario generale Pierluigi Gentile e dei consiglieri Magrì, Nicotra, Moncada e Marini. «Voglio sottolineare con forza - ha aggiunto Massitti - un principio fondante della nostra Federazione: la cura dell'aspetto sociale, come hanno dimostrato i numerosi progetti che abbiamo avviato (tra il Charity Camp in Kenya, ndr) o la presenza della squadra del carcere di Frosinone (i Bisonti, ndr) nel nostro campionato». All'aspetto sociale si è legato anche il segretario generale Pierluigi Gentile, nel corso del suo intervento. «La nostra Nazionale a marzo sarà in Kenya per un test match a Watamu. In quell'occasione sarà rilanciato il nostro progetto "Charity Camp" che porteremo avanti per i prossimi anni e che ha come scopo quello insegnare e infondere i valori del rugby league ai bambini degli orfanotrofi e soprattutto quello di aiutarli anche nel pratico della loro vita quotidiana. Gli stessi giocatori azzurri, nei giorni di permanenza nello stato africano, faranno visita agli orfanotrofi. La Nazionale, inoltre, giocherà un altro test match internazionale a Firenze nel mese di luglio e una figura di spessore come quella di Gareth Haterley-Hurford dei Saracens farà parte dello staff tecnico diretto dal ct Tyron Sterry. Questo testimonia la nostra voglia di investire sulla crescita tecnica degli azzurri e più in generale del nostro movimento che, ci teniamo a sottolinearlo, vuole essere propedeutico e mai in contrasto con la disciplina del rugby a 15». Gentile ha poi chiosato ricordando il primo appuntamento ufficiale della stagione 2014 e cioè la Final Four nazionale della Coppa Italia che si disputerà il 15 e 16 marzo ad Avezzano e quello ormai tradizionale del campionato a luglio con suddivisione dei gironi tra nord, centro e sud Italia. Presente alla conferenza anche il capitano della Nazionale italiana Giacomo Franzoni che si è detto «onorato e felice del ruolo che mi è stato affidato. Cercherò di dare il massimo assieme a tutti i miei compagni negli appuntamenti che attendono l'Italia del rugby a 13».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federleague, si apre un grande 2014: già fissati due appuntamenti della nazionale

RomaToday è in caricamento