Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Federleague (Rugby a XIII): si avvicina il campionato

I Gladiators Roma vogliono il quinto titolo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Sta per cominciare l'ormai tradizionale appuntamento estivo con il campionato organizzato dalla Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl). Dopo il successo ottenuto con le finali della Coppa Italia tenutasi ad Avezzano, la Federleague riparte il prossimo 7 giugno con la competizione più attesa. E ai nastri di partenza non possono mancare i pluricampioni dei Gladiators Roma, reduci da ben quattro titoli consecutivi. «Il nostro obiettivo? E' chiarissimo, vogliamo laurearci "penta campeones" - dice l'allenatore del club capitolino Riccardo Marini - anche se sappiamo che ogni anno diventa più difficile perché il campionato si fa estremamente competitivo. Già l'anno scorso Pesaro ci mise in grande difficoltà, quest'anno conosceremo cammin facendo le nostre avversarie e capiremo quali saranno le più pericolose». Nella prima fase, quella dedicata al girone "centro-Italia", i Gladiators si troveranno di fronte una delle novità del movimento. «Affronteremo i l'Arieti rugby, una squadra di Rieti che è stata allestita, tra l'altro, da un nostro ex giocatore. Ma l'obiettivo minimo è quello della qualificazione alle finali (che con ogni probabilità si terranno ancora a Roma, ndr): lì può succedere di tutto in gare uniche». Il gruppo dei Gladiators non sarà esattamente lo stesso dello scorso anno, come conferma Marini. «Nel nostro club, che sta cercando di formare un settore giovanile tanto che tra non molto una nostra selezione farà una sorta di "raduno" a Firenze, è in atto un certo ricambio generazionale. Alcuni giocatori hanno terminato il loro ciclo vincente, ma siamo convinti - sottolinea il tecnico - che alle loro spalle ci sono giovani molto validi. Poi abbiamo diversi elementi che sono stati nella Nazionale che ha recentemente sfidato il Kenya in un test match e quindi siamo sicuri dello spessore della nostra squadra. Chi di sicuro non farà parte dell'avventura di quest'anno, purtroppo, è il pilone Fabrizio Massafra che ha subito un grave infortunio al ginocchio e dunque potrà tornare in campo solo nella prossima stagione. A lui - conclude Marini - inviamo un grande in bocca al lupo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federleague (Rugby a XIII): si avvicina il campionato

RomaToday è in caricamento