Sport

Lazio-Trabzonspor 0-0 | X factor all'Olimpico: alto il volume dei fischi

Il match finisce senza reti con i biancocelesti che ci provano. Partita tutt'altro che divertente. Lazio seconda nel girone

La Lazio pareggia 0 a 0 contro il Trabzonspor, nell'ultima giornata del girone di Europa League e si piazza al secondo posto. X factor all'Olimpico quindi, ma senza musica e con tanta noia offensiva. L'unico suono che si sente sono però i fischi per Petkovic e la sua squara. Nel primo tempo, dopo tanta noia, la squadra di casa ci prova ma non sfonda il bunker turco. I ritmi si abbassano, e anche di parecchio, nel secondo tempo. Partita tutt'altro che divertente. 

LE SCELTE - Confermate le previsioni della vigilia con i biancocelesti in campo col 4-3-3. Spazio a Floccari davanti, affiancato da Felipe Anderson e Keita. Gara importante anche per Petkovic. Una brutta prestazione potrebbe mettere ancor più in pericolo la sua panchina traballante.

IL MATCH - Al minuto 8 prima conclusione in porta della partita: è Malouda che dalla distanza si accentra e scarica un rasoterra che trova pronto Berisha. Buon possesso di palla del Trabzonspor, che tra le sue fila ha giocatori tecnici e agili, come Malouda che ha provato ad andar via in serpentina e poi al tiro, trovando il muro difensivo. Bell'azione Lazio al 14': Onazi lancia lungo trovando la sponda di testa di Keita per Ederson che dalla distanza calcia al volo e il suo tiro secco viene parato dal portiere.

Punizione pericolosa per il Trabzonspor con Adin, il cui tiro ha un rimbalzo insidioso: para Berisha al 26'. Al 29' gran numero di Felipe Anderson che recupera un pallone a metà campo e va via in progressione. Il brasiliano vede Keita inserirsi e prova a servirlo di tacco ma i due non trovano l'intesa. Dall'azione sprecata dalla Lazio alla ripartenza del Trabzonspor pericolosa. Bravi i difensori laziali a far funzionare la trappola del fuorigioco. 

Lazio pericolosa al 40'. Il solito Ederson, il migliore dei biancocelesti, conquista un calcio d'angolo. Batte Keita e Floccari di testa anticipa Yumlu, ma manda fuori di pochissimo. Al 43' Keita serve Ederson pronto a caricare il tiro, ma Alanzinho è bravissimo ad anticiparlo. Ancora Lazio: Biava da posizione ravvicinata impegna il portiere, poi Ederson ci prova in rovesciata mandando fuori. Al 44'  Felipe Anderson si ritrova palla in area di rigore e prova a piazzarla, ma manda alto sfiorando la traversa. Il primo tempo finisce così.

Ad inizio ripresa Petkovic fa scaldare Hernanes e Candreva. Al 54' Trabzonspor pericoloso con Yumlu sugli sviluppi di un calcio di punizione. La conclusione del turco finisce di poco a lato. Petkovic cambia: al 59' fuori Felipe Anderson, dentro Candreva. Al 66' fuori anche Onazi per Hernanes. Candreva da posizione defilata su punizione: para facile il portiere. Al 70' pasticcio di Cavanda il cui retropassaggio di testa è troppo corto. Berisha riesce a recuperare prima che arrivino gli attaccanti del Trabzonspor.

Terzo cambio per la Lazio, è il turno di Klose. Esce Ederson. I ritmi si abbassano, e anche di parecchio. Nel finale Candreva e Radu si beccano due gialli ininfluenti. La partita finisce così. Un brutto 0 a 0 che lascia la Lazio al secondo posto del girone. 

TABELLINO
LAZIO (4-3-3) -
Berisha; Cavanda, Novaretti, Biava, Radu; Onazi (66' Hernanes), Ledesma, Ederson (75' Klose); Felipe Anderson (59' Candreva), Floccari, Keita. Allenatore:Vladimir Petkovic;  A disposizione: Marchetti, Ciani, Biglia, Lulic, Perea.
TRABZONSPOR (4-2-3-1) - Kivrak; Bosingwa, Yumlu, Bamba, Demir; Adin, Akgun Colman, Malouda ; Alanzinho (66' Erdogan), Henrique. Allenatore:Mustafa R. Ackay; A disposizione: Öztürk, Ayvaz, Aydoğdu, Ozdemir, Adrian, Güral, Janko.
ARBITRO: Clement Turpin (Fra)
AMMONITI: Aykut (T), Biava (L), Demir (T), Radu (L), Candreva (L)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Trabzonspor 0-0 | X factor all'Olimpico: alto il volume dei fischi
RomaToday è in caricamento