Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Roma non ha palazzetti per il basket disponibili, l'Eurobasket costretta a giocare i playoff a Ferentino

L'Eurobasket Roma ha comunicato che terminerà la stagione al Palasport Ponte Grande di Ferentino. A sostenere le trasferte della squadra ci sarà la Regione Lazio

L’Eurobasket Roma ha annunciato e reso ufficiale che giocherà le partite casalinghe fino al termine dei playoff al Palasport Ponte Grande di Ferentino, e quindi non a Roma. 

La squadra capitolina che si sta giocando la promozione in Serie A1 come si legge nel comunicato della società: “All’inizio della stagione aveva stretto l’accordo per la disputa delle partite casalinghe al Palazzo dello Sport; tuttavia, per l’impossibilità di accesso da parte del pubblico, era stata concessa dagli organi competenti la deroga per poter disputare le suddette gare in un impianto di capienza ridotta (nello specifico, per l’Atlante Eurobasket Roma si è trattato del PalAvenali. Con la recente possibilità di accesso per il pubblico la deroga è decaduta, costringendo quindi il club capitolino a trovare in pochissimo tempo una struttura che potesse ospitarne gli ultimi match stagionali, di semifinale e eventuale finale dei playoff, da almeno 2000 posti". 

L’impianto scelto per la conclusione della stagione è il Palasport Ponte Grande di Ferentino che già nella stagione 2018/2019 ha ospitato l’Atlante Eurobasket Roma nelle sue gare interne. 

Il sostegno della Regione Lazio

Il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha annunciato che la Regione Lazio sosterrà i costi della trasferta dell’Eurobasket Roma. Questo il post integrale: “La Regione Lazio sosterrà i costi della trasferta dell'Eurobasket Roma, costretta a giocare fuori dalla Capitale per la mancanza di una struttura a norma. Un vero peccato per il basket, per Roma, ma soprattutto per i ragazzi che stanno realizzando un sogno”. 

Roberto Tavani delegato allo Sport di Zingaretti ha dichiarato che "la Regione Lazio sosterrà la Eurobasket Roma per le spese della trasferta, un piccolo contributo economico ma con un forte valore simbolico: il logo della Regione Lazio sarà sulle maglie della squadra romana a testimoniare il sostegno e la vicinanza di tutta la regione".  Questo il comunicato integrale di Roberto Tavani: "É un vero peccato che la Eurobasket Roma sia costretta a giocare i playoff per la promozione in serie A fuori dal territorio della Capitale. L'unica squadra di vertice rimasta nella pallacanestro romana è vicina al miracolo sportivo della finalissima per la promozione in A1. Peccato che l'Eurobasket sarà obbligata a trasferirsi per giocare fuori Roma le due partite più importanti della stagione. Il motivo? La mancanza di un impianto con i posti richiesti dalle norme della federazione. Non poter utilizzare lo storico e bellissimo Palazzetto dello Sport di viale Tiziano, chiuso nel maggio 2018 con la promessa di una riapertura in pochi mesi ma tuttora inaccessibile, priva ormai da tempo lo sport romano di un punto di riferimento. E se non può negarsi una crisi generale del sistema sportivo, senza incassi e con sponsor ridotti, è evidente che senza un impianto sicuro, ma soprattutto economicamente sostenibile su cui poter contare, e col Palazzetto chiuso, l'unica è dover "scappare" dalla Capitale. Anche per questo la Regione Lazio sosterrà la Eurobasket Roma per le spese della trasferta, un piccolo contributo economico ma con un forte valore simbolico: il logo della Regione Lazio sarà sulle maglie della squadra romana a testimoniare il sostegno e la vicinanza di tutta la regione, oltre al dispiacere di aver dovuto privare Roma di due partite storiche, e tutte da vivere. Perché non può esistere una Città come Roma, Capitale dell'Italia, senza un impianto per lo sport cittadino". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma non ha palazzetti per il basket disponibili, l'Eurobasket costretta a giocare i playoff a Ferentino

RomaToday è in caricamento