rotate-mobile
Sport

Dinamo-Lazio, trasferta in Ucraina vietata per i tifosi biancocelesti: "Troppo pericolosa"

Il viaggio sarebbe quindi stato molto pericoloso per i tifosi in partenza dall'Italia e le autorità ucraine non hanno garantito sicurezza

Trasferta pericolosa per i tifosi della Lazio che non potranno andare a Kiev. In Ucraina, quindi non ci si potrà andare "per ragioni organizzative e di sicurezza".

Secondo quando ha comunicato il club, le motivazioni "impongono il blocco delle vendite del settore ospiti. Si invitano pertanto i tifosi biancocelesti a non mettersi in viaggio verso l'Ucraina dove non sarà possibile acquistare biglietti per l'ingresso allo Stadio Olimpico di Kiev".

La decisione è stata presa dalla Uefa con l'accodo delle istituzioni ucraine. Infatti non esistevano le condizioni di sicurezza per permettere ai tifosi della Lazio si recarsi a Kiev. I tifosi della Dinamo avevano promesso scontri e incidenti. Altre notizie segnalavano anche la possibile infiltrazione di altre tifoserie pronte a creare disordini per proteste di tipo politico legate alla guerra tra Ucraina e Russia. Inoltre i biglietti non sono nominativi e non esistono tornelli elettronici in grado di controllare al meglio chi entra nello stadio. Meglio restare a casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dinamo-Lazio, trasferta in Ucraina vietata per i tifosi biancocelesti: "Troppo pericolosa"

RomaToday è in caricamento