menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

FOTO ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

As Roma, pasticcio con Diawara: rischia il 3-0 a tavolino col Verona

A lanciare la notizia è la Gazzetta dello Sport: "Nella lista ufficiale dei 25 giocatori consegnata dalla Roma, il 23enne centrocampista è stato inserito negli under 22 e non tra gli over"

La Roma rischia il 3-0 a tavolino nella gara contro il Verona. A lanciare la notizia è la Gazzetta dello Sport. Contro l'Helles, infatti, secondo la Rosea "da regolamento Amadou Diawara non avrebbe potuto scendere in campo, in quanto nella lista ufficiale dei 25 giocatori consegnata dalla Roma (come ogni altro club) ad inizio stagione è stato inserito negli under 22 e non tra gli over".

"All’inizio di ogni stagione, infatti, ogni squadra deve consegnare una lista di 25 giocatori, a cui aggiungere poi tutti gli under 22 che si vuole (soglia che è stata alzata di un anno nel 2018). E nella scorsa stagione Diawara era, appunto, in questa sorta di lista B, quella degli under 22, il che ha permesso alla Roma di liberare una casella in più per un altro giocatore con un’età maggiore del centrocampista guineano. Nel frattempo, però, 17 luglio Diawara ha compiuto 23 anni e avrebbe dovuto scalare nella lista principale, come da regolamento. Cosa, però, che all’inizio di questa stagione non è stata fatta, con Diawara che è rimasto così nell’elenco degli under 22", si legge nell'articolo di Andrea Pugliese.

"E con questo status ha giocato a Verona, titolare nel centrocampo giallorosso insieme al francese Veretout. La Roma, ovviamente, aspetta ora di capire cosa succederà, perché il regolamento prevede la sconfitta a tavolino per 3-0 (esattamente come successo nel 2016 al Sassuolo, che si vide assegnare partita persa per aver fatto giocare Antonino Ragusa senza averlo inserito nella famosa lista dei 25). In caso il giudice sportivo dovesse esprimersi in tal senso, a Trigoria sono pronti però a fare ricorso. - spiega la Gazzetta dello Sport - Questo perché l’errore c’è effettivamente stato, ma è un errore che è stato fatto in buonafede e non con l’intento del dolo o della frode. Nella lista dei 25 posti, infatti, la Roma ha ancora 4 slot liberi e avrebbe potuto inserire tranquillamente Diawara in uno di questi. E’ stata una svista, insomma, una dimenticanza. La tesi difensiva sarà sostanzialmente questa, con la Roma che farà leva sull’assoluta buona fede".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento