Verso il derby, la coreografia ai tempi del Covid. La Nord non lascia sola la Lazio: "Appuntamento a Formello"

L'Olimpico sarà senza tifosi ma l'Olimpico sarà lo stesso ornato a festa. Gli ultras della Lazio si sono già dati appuntamento

Lazio e Roma si avvicinano al derby della Capitale che si giocherà in un inusuale Olimpico deserto, per le norme anti Covid, e nell'atipica serata di venerdì. Nonostante l'assenza dei tifosi, la squadra di "casa" - calendario alla mano - cercherà di organizzare un prepartita ad hoc.

Secondo le ultime indiscrezioni, i biancocelesti avrebbero previste le esibizioni del violinista Andrea Casta e del chitarrista Jacopo Mastrangelo. Prima ancora un gioco di luci con tanto di proiezioni di varie immagini tra cui il volo dell'aquila Olympia.

Come riporta poi Il Messaggero, inoltre, in Tribuna Tevere, a favore di telecamere, ci sarà uno striscione "lungo 120 metri e alto 13,5 con la scritta S.S. Lazio 1900, un modo per rimarcare le origini e la storia del club più antico della Capitale".

Allo stadio, però, non ci sarà il sostegno dei tifosi. Nonostante le limitazioni in materia di anti contagio da Coronavirus, tuttavia, la Curva Nord farà sentire il suo sostegno alla Lazio presentandosi prima della partenza verso l'Olimpico a Formello.

Questo il comunicato: "E' derby! E non sarà la mancanza fisica dagli spalti a separarci dalla nostra amata. Venerdì 15 gennaio ore 16:30 al benzinaio Eni di Formello per caricare i nostri e ricordare loro che non sono e non saranno mai soli. C'è un popolo che spera e soffre e lotta al loro fianco. Imperativo portare i nostri vessilli, una bandiera, per far garrire al vento la nostra fede e colorare di bianco e celeste l'attesa della partita. Essere protagonisti sempre e comunque, anche se ci piange il cuore; essere il 12° in campo...e fuori anche se la nostra casa resterà vuota. Presenza, voce, veleno, bandiera, stendardo e tanta tanta voglia di non lasciarla mai sola. Perchè è la nostra Lazio e noi siamo i suoi Ultras".

Chissà se le norme anti assembramento saranno rispettate, oppure no come accaduto il 9 gennaio per il complenno della Lazio. Fronte Roma, invece, ancora tutto tace. Non è da escludere nelle prossime ore anche un via libera speciale da parte del Gruppo Operativo di Sicurezza alle due curve per montare e allestire delle coreografie.

nord-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento