Roma, De Rossi: ricorso respinto. Lo stop resta di 3 gare

Baldissoni: "In realtà Bergonzi ha visto benissimo, non si tratta di un atto violento"

La squalifica resta di 3 giornate. Oggi pomeriggio è stato discusso davanti alla Corte di Giustizia Federale il ricorso contro la squalifica di Daniele De Rossi. Il centrocampista giallorosso però non può sorridere. De Rossi salterà Napoli, Udinese e Chievo. 

Il dg Mauro Baldissoni dopo il dibattimento si era espresso così: "Conoscete la nostra posizione: non è applicabile la prova tv perché il fatto è avvenuto sotto gli occhi di ben tre arbitri, l'arbitro, l'addizionale e l'assistente che guardavano al centro dell'area. Non si può dire che non abbia visto, al massimo ha visto male ma lì si parlerebbe di moviola. In realtà Bergonzi ha visto benissimo, non si tratta di un atto violento e non si può parlare di atto violento da un frame di un replay televisivo. Icardi non si è nemmeno accorto del colpo ed è la prova che non si tratti di atto violento. Un episodio analogo è accaduto l'anno scorso, nel derby dello scorso anno, con De Rossi e Mauri. La società, in quel caso, non ha fatto ricorso perché sapevamo come la sanzione fosse giusta, e lo sapeva anche il giocatore. Questo non è il caso e per questo siamo qui. De Rossi tentava di sbracciare per riprendere posizione in una situazione di gioco, non a caso non sanzionato da tre arbitri che stavano guardando lì".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento