Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Lazio-Roma, il derby lo vincono i tifosi: Olimpico vuoto contro le barriere

Sul campo i giallorossi asfaltano i 'cugini' per 4 a 1, ma l'atmosfera allo stadio era tutt'altro che gioiosa. Le due curva hanno deciso di vivere il derby da lontano, una sconfitta per tutto il mondo dello sport

La Roma vince il derby, strapazza la Lazio 4 a 1 e mette nel mirino il Napoli per il secondo posto. I biancocelesti, dal canto loro, si leccano invece le ferite e raccolgono i cocci di una stagione fallimentare (qui le pagelle). La partita dell'Olimpico ha detto questo, ma anche molto altro. Soprattutto fuori dal campo. 

Il colore, l'entusiasmo, la passione che di solito animano i derby della Capitale questa volta erano assenti. Il rumore silenzioso della due curve vuote è una fotografia difficile da cancellare. I tifosi della Roma e della Lazio hanno protestato disertando l'Olimpico che ha registrato, secondo fonti della Questura, appena 23mila unità.

Uno spettacolo desolante, accolto però con entusiasmo dal questore Nicolo D'Angelo che plaude al lavoro delle forze dell'ordine: "Nessuna criticità di rilievo nè è stato necessario effettuare chiusure al traffico che potessero creare disagi alla circolazione. I circa 600 tifosi della Lazio hanno seguito la sfida nella vicina via del Baiardo, dove non è stata registrata nessuna problematica. A Testaccio invece, circa 3000 tifosi della Roma hanno effettuato un breve corteo non autorizzato con il lancio di petardi e l’accensione di fumogeni. - si legge in una nota - Al vaglio le immagini raccolte. Le forze dell'ordine hanno potuto presidiare in maniera capillare tutta la città garantendo la sicurezza delle migliaia di turisti e pellegrini, sia nell'area di San Pietro, che in tutto il centro storico".

I laziali, al PalaGems di via del Baiardo, e i romanisti, a Testaccio, hanno intonato cori ed esposto striscioni contro il prefetto Franco Gabrielli e la sua decisione di non eliminare le barriere nelle due curve dello stadio Olimpico. E pensare che, qualche anno fa, le immagini delle curve piene e colorate durante il derby di Roma facevano il giro del mondo. 

Ed oggi, invece, solo seggiolini vuoti. Alessandro Florenzi, autore del terzo gol giallorosso, a fine partita ha espresso tutto il suo malumore: "Visto così questo derby non mi è piaciuto. Penso a come sarebbe stata una vittoria con uno stadio pieno, anche sull'altra metà degli spalti. Parlo anche per i tifosi della Lazio. Non è giusto che si sia giocato così". 

In casa Lazio, però, il derby ha lasciato anche altri strascichi negativi. Mentre la società annunciava l'esonero di Stefano Pioli affidando la guida della squadra a Simone Inzaghi circa 500 rappresentanti della Curva Nord, che hanno seguito il derby a Tor di Quinto, si sono diretti a Formello per contestare squadra e dirigenza.

Alcuni di loro, dopo alcuni momenti di tensione, sono stati caricati dagli agenti di Polizia. Le forze dell'ordine hanno disperso i tifosi anche con gas lacrimogeni e idranti. Intorno alle 19:40 la situazione è tornata alla normalità. Una sconfitta per le istituzioni e un brutto biglietto da visita anche in vista di Roma 2024

GUARDA IL VIDEO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Roma, il derby lo vincono i tifosi: Olimpico vuoto contro le barriere

RomaToday è in caricamento