Sport

Cska-Roma 1-2 | Zitti e Mosca: i giallorossi formato Champions scacciano le critiche

Manolas, dopo una manciata di minuti, sblocca subito la gara. Sigurdsson pareggia nella ripresa, ma Pellegrini fa subito 2 a 1

FOTO EPA/YURI KOCHETKOV

La Roma vince 2 a 1 contro il Cska Mosca nella 4^ giornata di Champions League. Gli ospiti partono forte e passano subito con Kostas Manolas. Nella ripresa Arnor Sigurdsson pareggia dopo una bella azione. I russi, però, poco dopo restano in 10 per l'espulsione di Hordur Magnusson e Lorenzo Pellegrini riporta avanti la Roma. Vittoria fondamentale per i ragazzi di Eusebio Di Francesco.  

I giallorossi arrivano a Mosca con l'obiettivo di vincere. Tre punti darebbero la possibilità di giocarsi anche il primato nel girone G. Al 4' la partita si sblocca subito. Pallone con il contagiri di Lorenzo Pellegrini per Manolas: stacco di testa davanti ad Akinfeev, che esce malissimo, e pallone che termina in porta. E' 1 a 0: Roma subito in vantaggio.

Al 18' si vede il Cska. Vlasic dopo una serie di scambi sul perimetro, prova la conclusione: palla di poco sul fondo. Al 30', invece, la Roma manca il raddoppio. Kluivert si accentra ma non calcia, servendo Florenzi: l'esterno giallorosso inciampa al momento del tiro, a due passi da Akinfeev. I russi, però, non ne approfittano e sprecano al 40': Oblyakov si inventa un gioco di prestigio e calcia a due passi da Olsen, ma il pallone viene ribattuto. Schennikov, a porta semi vuota, colpisce di testa, palla di poco alta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cska-Roma 1-2 | Zitti e Mosca: i giallorossi formato Champions scacciano le critiche

RomaToday è in caricamento