Sport Centro Storico / Piazza di San Silvestro

Coronavirus, Zingaretti firma l’ordinanza: riprendono anche nel Lazio gli sport di contatto

Accolte le richieste di quanti chiedevano di far ripartire allenamento e gare per sport di contatto. Zingaretti: “Siamo nelle condizioni di procedere oggi stesso alla riapertura”

E’ arrivata la firma sulla nuova ordinanza. Anche nel Lazio gli appassionati di sport di contatto possono riprendere ad allenarsi ed a gareggiare.  Via libera quindi alla pratica di discipline come il pugilato, il judo e tutte le arti marziali. Il presidente Nicola Zingaretti, il 2 luglio, ha stabilito che, come per gli sport individuali, possono riprendere anche quelli che prevedono un contatto fisico.

Ripartono le attività 

“Alla luce del trend dei contagi nel Lazio, siamo nelle condizioni di procedere alla riapertura, da oggi stesso, anche per questa tipologia di sport. Ne siamo felici – ha dichiarato il governatore – perché lentamente e con la prudenza necessaria, stiamo garantendo agli appassionati, ai professionisti e agli operatori di riaccendere i motori delle loro attività. L’obiettivo è stato frutto di un serrato e fruttuoso confronto con tutti gli attori coinvolti, condividendo le problematiche e le richieste avanzate”. Dopo un lungo stop, imposto a marzo per contenere gli effetti del contagio del nuovo Coronavirus, migliaia di atleti possono riprendere ad allenarsi in palestra. Ed anche a combattere. 

Cosa prevede l'ordinanza

L’ordinanza stabilisce quali sono le condizioni per accedere alla sede dell’attività sportiva. Chi entra in una palestra dovrà, da almeno tre giorni, non aver avuto sintomi di febbre, tosse, difficoltà respiratoria, alterazioni del gusto e dell’olfatto. L’ingresso nell’impianto dovrà inoltre essere condizionato alla misurazione della temperatura corporea. Se raggiunge o supera i 37,5 gradi, non sarà possibile accedere. Inoltre, chi gestisce gli impianti, dovrà mantenere per 30 giorni un registro delle presenze. “Oggi facciamo un passo in avanti con consapevolezza – ha dichiarato Nicola Zingaretti – per ripartire tutti sempre con l’obiettivo di tutelare la salute delle nostre comunità”.

Il flash mob

In Piazza San Silvestro, nel primo pomeriggio del 2 luglio, si è svolto anche un flash mob. Alla protesta, organizzata da decine di associazioni sportive dilettantistiche, ha preso parte anche il deputato del MoVimento 5 stelle Felice Mariani, il primo italiano ha vincere una medaglia olimpica nelle arti marziali. “Da ex judoka, e da parlamentare – ha dichiarato Mariani – non potevo esimermi dal sostenere questa battaglia volta a tutelare le piccole realtà sportive, che considero una risorsa per il benessere dei cittadini e del Paese. Invito il ministro Speranza ad ascoltare il grido di aiuto proveniente dalle società sportive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zingaretti firma l’ordinanza: riprendono anche nel Lazio gli sport di contatto
RomaToday è in caricamento