Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Mazzone spegne 80 candeline. Gli auguri di Baggio: "Tra noi due un legame speciale"

Carlo Mazzone domenica 19 marzo spegne ottanta candeline e per regalo riceve gli auguri del fuoriclasse che allenava ai tempi del Brescia. Baggio: "Ti sarò sempre grato e riconoscente"

Meglio di lui, non ha fatto nessuno. Carlo Mazzone è l’allenatore che, in serie A, è riuscito a collezionare più panchine di chiunque altro. Settecententonovantacinque presenze. Un numero che si fatica anche a pronunciare, da capogiro. Una cifra a cui oggi se ne associa un’altra. Già perché c’è un nuovo traguardo che “Sor Carletto” è riuscito a  collezionare: Carlo Mazzone spegne domenica 19 le ottanta candeline.

ER MAGARA E BAGGIO - Negli ultimi anni della sua carriera, Mazzone è riuscito a coronare un sogno che cullava sin da quando, tra il 1993 ed il 1996, aveva guidato l’As Roma: poter allenare Roberto Baggio. Alla domanda “lo prenderebbe Baggio”, Mazzone era solito rispondere “Magara”. Un rafforzativo romanesco di magari. Come a dire che, riuscirvi, sarebbe stato un sogno. Fortunatamente, non era di quelli destinati a restare in un cassetto. Il matrimonio tra il “Divino Codino” e il romanista Mazzone si è infatti consumato. Ma a Brescia, dove il fantasista ha regalato al suo mister 33 gol in appena 3 stagioni. Una bella pagina nella storia del calcio, che ieri ha avuto un prologo.

GLI AUGURI - Il Corriere della Sera ha infatti pubblicato una bella lettera che il fuoriclasse ha scritto al suo vecchio allenatore:
Caro mister, domani raggiungi un traguardo importante e volevo dirti quale enorme privilegio sia stato vivere insieme a te, a Brescia, tre anni della mia carriera. Ti sarò sempre grato e riconoscente, rimpiango solo di averti incontrato troppo tardi. Il legame tra di noi, però, è stato subito speciale. Ho apprezzato il Mazzone professionista e ho amato l’uomo Carlo; sei dotato di una sensibilità senza pari, da fuoriclasse. Vedo con piacere che l’Italia intera ti sta celebrando, ti meriti questo affetto perché sei un mito vero e autentico. Io ti lascio ai festeggiamenti in famiglia, so che stai bene e verrò presto a trovarti e abbracciarti. Tanti auguri Carletto, sei grande”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzone spegne 80 candeline. Gli auguri di Baggio: "Tra noi due un legame speciale"

RomaToday è in caricamento