Sport

Harakiri Roma: da 2 a 0 a 2 a 2

La Roma senza Totti, Borriello e Menez scopre un super Simplicio e va avanti 2 a 0 a Verona. I giallorossi nel secondo tempo scompaiono e il Chievo pareggia con Moscardelli e Granoche. Espulso De Rossi

Ranieri sorprende tutti e dall'inizio schiera Adriano e Vucinici supportati da Simplicio. In panchina Totti, Menez e Borriello. Castellini al posto dell'infortunato Riise. Juan non convocato.  Per i padroni di casa confermata la coppia Moscardelli-Pellissier, rientro anche per Rigoni. 

Nonostante il Bentegodi sia in condizioni scandalose, e la Roma abbia manifestato le sue perplessità sull'opportunità di giocare, Chievo-Roma si disputa regolarmente. Pradè ad inizio match ha ammonito: “Il campo è in condizioni pessime". Il maltempo e le piogge degli ultimi giorni hanno reso il manto dello stadio Bentegodi ai limiti della praticabilità. Il terreno di gioco è in pessime condizioni e pochi minuti prima del match sono state rifatte le righe del campo ma la situazione migliora di poco: la fascia centrale del Bentegodi sembra la spiaggia del Lido di Ostia e i giocatori fanno fatica a stare in piedi.

La Roma capisce fin da subito che può far male da calcio piazzato e al 6' Adriano dal limite, col sinistro su punizione scavalca la barriera ma la palla è di poco alta. Ancora Adriano, che inizia bene, lavora palla e poi fa sponda dietro per Simplicio che scarica il sinistro ma la palla sorvola la traversa. I giallorossi, nonostante il campo di gioco, provano a fare il match e al 10' Vucinic si trova davanti a Sorrentino, ma il portiere meno battuto della Serie A chiude in calcio d'angolo. La partita è bloccata, ma la Roma è più propositiva. Al 24' liscio di Mantovani, la palla passa in area per Adriano che non tira subito con il destro, rientra sul sinistro e calcia di interno ma la palla finisce alta. Palla gol per la Roma. Il Chievo soffre, e non riesce a ripartire visto che Pellissier è spesso pescato in off side. Il ritmo cala, ma dal nulla arriva il vantaggio giallorosso al 26', quando Simplicio si traveste da Diabolik e in area ruba palla a Rigoni, si gira e con il destro insacca con un tocco morbido, battendo Sorrentino: 1 a 0 Roma. Il Chievo non riesce a imbastire la manovra e in 30 minuti va in fuorigioco almeno 6 volte. Nei giallorossi, da sottolineare la prova di Adriano. Il brasiliano è visibilmente appesantito, ma lotta su ogni pallone. Ha voglia e si vede. Il Chievo alza il baricentro e al 35', c'è un bel guizzo di Costant che salta De Rossi con un tunnel poi scarica il sinistro dal limite ma la palla è rasoterra e centrale. Blocca Julio Sergio. I clivensi insistono e al 38' c'è un episodio da moviola: Moscardelli cross in area e la palla finisce sul gomito di Castellini. Rizzoli giudica involontario il contatto del terzino romanista e non concede il penalty. Passa un minuto Moscardelli parte da sinistra, si accentra e scarica il sinistro, la potenza c'è ma finisce di poco fuori. Il Chievo è sfortunato, la Roma no e trova il raddoppio. Bell'azione giallorossa, la sfera arriva a Cassetti che crossa e pesca l'accorrente Simplicio che, si travesta ancora da Diabolik, e in spaccata tocca male il pallone che sbatte sul palo e finisce in fondo al sacco: 2 a 0 Roma. Il padroni di casa, feriti nell'orgoglio, ci provano ancora ma il colpo di testa di Gelson Fernandes finisce alto. Sul difficile campo di Verona, rovinato da rugby e maltempo, la Roma chiude avanti 2-0 il primo tempo. Due gol da autentico rapinatore d'area per Simplicio che approfitta della difesa del Chievo non certo perfetta.

La seconda frazione inizia con il Chievo che prova a riaprire il match e ci va vicino in due occasioni: al 50', bel cross da sinistra di Marcolini, in area svetta Mantovani che colpisce però centrale. Julio Sergio blocca in volo; due minuti dopo Pellissier serve Marcolini ma il suo tiro a giro termina di poco alto dalla porta romanista. I clivensi ci provano ancora e al 56', Andreolli da calcio d'angolo svetta più in alto di tutti ma non trova il gol dell'ex. Pioli ci crede e inserisce una punta (Granoche) per un centrocampista (Marcolini). Al 61', gli sforzi dei gialloblu vengono premiati: Moscardelli si destreggia bene e lascia partire un tiro che rimbalza davanti a Julio Sergio e si insacca. Tutt'altro che irresistibile il portiere brasiliano: 2 a 1. Il match si riapre e il ritmo aumenta. La Roma non molla e va vicinissima al terzo gol ancora con Simplicio, ma il tiro a botta sicura del brasiliano viene respinto da Cesar. Ranieri da respiro a centrocampo e sostituisce Greco con Taddei, che torna in campo dopo 6 giornate. I padroni di casa insistono e provano a schiacciare la Roma. I giallorossi, rispetto ai primi 45 minuti, sono più sfilacciati mentre i clivensi sono molto più grintosi. Il Chievo cerca il pari ancora e il 78' Frey, dopo una bella percussione pesca Granoche, ma El diablo è murato da Julio Sergio. I minuti passano e il terreno di gioco diventa ancora più impraticabile. Ranieri toglie uno stanco e generoso Adriano e inserisce Borriello. Pioli modifica ancora il suo Chievo e mette Bogliacino per Fernandes. All'82' la Roma si addormenta e i due nuovi entrati del Chievo trovano il pari: Moscardelli lancia per Bogliacino che fa la sponda per Granoche che non perdona e fredda Julio Sergio: 2 a 2. La Roma subisce il colpo. Passano pochi minuti e De Rossi perde la testa. Il centrocampista di Ostia, nervoso dopo il gol di Granoche, entra duro da dietro su Moscardelli. Per Rizzoli non ci sono dubbi: cartellino rosso. Al 90' il Chievo ha addirittura la chance per vincere la partita: tiro di Granoche respinto sulla linea da Julio Sergio, poi a botta sicura ci prova Pellissier e questa volta è Mexes a respingere. La terza occasione per Costant è murata da Burdisso. Non c'è più tempo però, finisce così: 2 a 2. Risultato giusto e posta divisa per due squadre che giocano un tempo per uno.

TOP

FABIO SIMPLICIO 7: Il brasiliano fa due gol e sfiora il terzo. E' ovunque, lotta e si propone

FLOP

DANIELE DE ROSSI 4,5: Senza Totti e Pizarro dovrebbe essere lui il leader della squadra. Capitan Futuro invece crolla nella ripresa, si innervosisce e si fa espellere
 

TABELLINO

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 6,5, N. Frey 6,5, Andreolli 6, Cesar 6 , Mantovani 5,5 ; Fernandes 5,5 (34' st Bogliacino 6), Rigoni 5,5, Marcolini  6,5 (15' st Granoche 7); Constant 6,5; Pellissier 6, Moscardelli 7(44' st Sardo). A disposizione: Squizzi, Mandelli, Guana, Jokic. All.: Pioli

Roma (4-3-1-2): Julio Sergio 5; Cassetti 6, N. Burdisso 5,5, Mexes 6, Castellini 5,5; Greco 5,5 (21' st Taddei 6 ), De Rossi 4,5, Brighi 5,5; Simplicio 7 (39' st Menez); Vucinic 6, Adriano 6 (33' st Borriello). A disposizione: Lobont, Cicinho, Pizarro, Totti. All.: Ranieri
Arbitro: Rizzoli

Marcatori: 26' e 44' Simplicio (R), 16' st Moscardelli, 38' st Granoche (C)
Ammoniti: Fernandes (C), Vucinic (R)
Espulsi: De Rossi (R)

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Harakiri Roma: da 2 a 0 a 2 a 2

RomaToday è in caricamento