Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Roma, Unicredit chiede forte ricapitalizzazione

Slitta nuovamente la vendita dell'As Roma. Le parti assicurano che l'operazione si farà ma la banca chiede nuove garanzie come garazia di continuità. Ad agosto l'assemblea degli azionisti della Roma a Trigoria

Subito dopo l'arrivo a Roma, Thomas DiBenedetto ha iniziato gli incontri per cercare di chiudere la trattativa per l'acquisizione del club giallorosso. Nella notte, come riporta l'Adnkronos, sono proseguiti i contatti e le conference call, fino alle 3 e mezza, per cercare di trovare gli accordi definitivi. L'Istituto di Piazza Cordusio si vuole assicurare che la cordata statunitense sottoscriva una forte ricapitalizzazione, come garanzia di continuità per il club. Unicredit è pronta a dare il suo contributo per una ricapitalizzazione maggiore, ma gli americani devono fare la loro parte. Questo è il punto del contendere. Le parti stanno limando gli ultimi punti, ma le intese di massima sembra che siano state trovate. Le consultazioni e se servirà gli incontri proseguiranno anche nel pomeriggio e a borsa chiusa uscirà un comunicato ufficiale. Il 'closing' slitterà ad agosto, probabilmente a dopo il 2. Anche questo comunque è uno degli elementi in discussione. Secondo fonti finanziarie la futura ricapitalizzazione della Roma coinvolgerà almeno 80 milioni di euro. Una cifra sensibilmente più alta rispetto ai 35 milioni previsti negli impegni contrattuali firmati a metà aprile. Verrà così ampliato l’impegno di Unicredit. L'assemblea di agosto, inolte, nominerà il nuovo consiglio di amministrazione, temporaneamente presieduto dall’avvocato Roberto Cappelli. Entro stasera un comunicato di Roma 2000 dovrebbe ufficializzare i nuovi termini della complessa vicenda. Aumenta la suspence.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Unicredit chiede forte ricapitalizzazione

RomaToday è in caricamento