Cecchina Casilina, Chiappelloni: "Col Roccasecca è una finale"

"Sarà l'ultima partita prima della breve pausa natalizia e quindi ci teniamo a fare bene"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il Cecchina Casilina ha potuto fare poco nel 14esimo turno del girone B di Eccellenza contro il Real Pomezia. Nonostante l'impegno infrasettimanale dei pometini, infatti, al "De Fonseca" si è visto un Real Pomezia determinato a fare risultato pieno. Il 2-0 finale non lascia grandi recriminazioni al Cecchina Casilina, anche se il 21enne centrocampista Luca Chiappelloni analizza così il match. «Abbiamo avuto un inizio in salita in cui gli ospiti hanno segnato due volte a cavallo del quarto d'ora. A quel punto la gara si è fatta complicata, ma abbiamo costruito alcune chiare occasioni per rientrare nel match senza essere fortunati, come capitato in occasione della mia traversa. Anche nel secondo tempo abbiamo provato a spingere, ma non siamo riusciti a segnare il gol del 2-1 che avrebbe rimesso tutto in gioco: a mio modo di vedere, per quello che si è visto in campo, se fosse uscito un pareggio non ci sarebbe stato nulla di scandaloso. Comunque dobbiamo mettere alle spalle al più presto questa sconfitta e guardare avanti». Per esempio all'ultima gara del 2013, quella in programma ancora al "De Fonseca" contro il Roccasecca. Le due squadre, entrambe attualmente fuori (ma ancora vicinissime) dalla zona play out virtuale, sono divise da un solo punto. «Per noi sarà una finale - dice Chiappelloni - perché si tratta di uno scontro diretto e sappiamo qual è l'importanza della posta in palio. Al di là della sconfitta di domenica scorsa, siamo in un buon momento visto che abbiamo collezionato tredici punti nelle ultime otto gare. Inoltre quella col Roccasecca sarà l'ultima partita prima della breve pausa natalizia e quindi ci teniamo a fare bene». Chiappelloni, infine, parla della sua prima parte di stagione. «Ho iniziato da titolare, poi c'è stato qualche incomprensione col mister e per un periodo ho giocato poco. Ora - dice il centrocampista - è tutto alle spalle e due domeniche fa in casa dell'Atletico Boville ho firmato pure il mio primo gol in Eccellenza, decisivo per la vittoria della squadra. Voglio continuare a dare il mio contributo a questa squadra».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento