Cecchina Casilina, Di Gioacchino: "Col Formia è quasi l’ultima spiaggia"

La situazione dell'Eccellenza del Cecchina Casilina è quasi disperata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

La situazione dell'Eccellenza del Cecchina Casilina è quasi disperata. Con sette gare da giocare (e altrettanti punti da recuperare sulla terzultima della classe) le speranze di salvare la categoria per mister Alfredo Conte e i suoi ragazzi sono davvero ridotte. Così, quella col Formia di domenica prossima (guarda caso i pontini occupano proprio il terzultimo posto), rappresenta una sorta di ultimo appello. «E' vero, sarà una finale, una gara da ultima spiaggia per noi - dice il difensore Angelo Di Gioacchino -. Quella di domenica è un match da non sbagliare, dovremo metterci la massima concentrazione evitando di ripetere gli errori commessi nell'ultimo periodo. Onestamente a questo punto della stagione il nostro obiettivo massimo è rappresentato dal raggiungimento dei play out e non sarà semplice centrare questo traguardo». Di Gioacchino, che in passato ha vestito a lungo la maglia dell'Almas, è arrivato a stagione in corso. «Come mi trovo qui? Bene, ma non è semplice allenarsi e giocare la domenica quando la situazione di classifica è così complicata. L'andamento del campionato, inevitabilmente, condiziona l'umore di tutti noi». Domenica scorsa il Cecchina Casilina ha ceduto per 2-0 sul campo del Ceccano a causa delle reti di Masi e Di Girolamo. «Non abbiamo giocato una brutta gara e rispetto ad altre occasioni abbiamo provato anche a mettere grinta e determinazione maggiori - dice Di Gioacchino -. Purtroppo continuiamo a regalare in special modo i primi venti minuti di partita all'avversario che infatti anche domenica scorsa ci ha punito. A quel punto tutto si fa più difficile e nel secondo tempo veniamo puniti, come ha fatto il Ceccano col gol del raddoppio».
Anche per la Juniores regionale di mister Luigi Di Stante non è stato un fine settimana da ricordare: sul campo della capolista Certosa è arrivata una sconfitta per 3-0 che ha consentito al San Lorenzo di staccare i capitolini e portarsi al secondo posto solitario. Sabato prossimo per il Cecchina Casilina sfida interna col Roccasecca.

Torna su
RomaToday è in caricamento