Casilina calcio, Bernardi: "E’ corsa a due con l’Atletico Zagarolo per la vittoria"

"Loro hanno vinto lo scontro diretto in casa nostra all'andata e dunque avranno il vantaggio di giocare il ritorno sul campo amico"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma - Anche quest'anno non hanno tradito le attese. Gli Allievi provinciali di Antonio Bernardi, che già l'anno scorso hanno trionfato nel campionato fascia B, hanno ancora fame. «L'unico mio dubbio a inizio stagione era proprio quello, ma i ragazzi hanno dimostrato di voler vincere anche questo campionato» spiega l'allenatore. La squadra capitolina, infatti, ha fatto il vuoto in classifica: l'unica a tenere botta è l'Atletico Zagarolo che al momento affianca il Casilina al primo posto. «Un'ottima squadra, sarà sicuramente una lotta serrata fino all'ultimo - rimarca Bernardi - Loro hanno vinto lo scontro diretto in casa nostra all'andata e dunque avranno il vantaggio di giocare il ritorno sul campo amico. Ma in questo campionato si possono perdere punti anche con altre avversarie come Frascati, Atletico Lariano o Vis Artena e dunque lo scontro diretto sarà molto importante, ma servirà fare attenzione anche ad altre partite». Nell'ultimo match gli Allievi provinciali hanno sconfitto con un netto 5-1 il Kolbe Pontemammolo: scatenato Monteleone, autore di una tripletta, poi sono andati a bersaglio anche di Di Giacomo e Ambrogio. «Una gara iniziata con aggressività e sempre tenuta sotto controllo. Abbiamo chiuso il primo tempo in vantaggio di tre reti, poi nella ripresa c'è stata un po' di gestione delle forze e del risultato». L'allenatore non può che essere soddisfatto del comportamento della sua squadra. «I ragazzi stanno facendo un percorso simile a quello dello scorso anno e questo non era affatto scontato. Stanno mettendo tanto impegno durante gli allenamenti e nelle partite per cercare un bis che sarebbe notevole». Nel prossimo turno il Casilina sarà ospite del Cavaliere Camerata, penultimo della classe con appena sei punti in cascina. «L'avversario, sulla carta, non dovrebbe crearci grandi problemi anche se bisognerà scendere in campo con la giusta determinazione per non fare una brutta figura e perdere punti preziosissimi. Sarà una trasferta scomoda dal punto di vista logistico per il lungo viaggio che ci attende, ma sono certo che i ragazzi si faranno trovare pronti» conclude Bernardi.

Torna su
RomaToday è in caricamento