rotate-mobile
Calciomercato

La Roma prepara i regali per Mourinho per sostituire Spinazzola e Dzeko

Mourinho aspetta i primi regali da parte della Roma. Il vice Spinazzola e la permanenza di Dzeko sono le prime richieste dello Special One alla dirigenza giallorossa

Atterrato a Roma da pochi giorni Mourinho ha preso posto nel suo nuovo ufficio a Trigoria. Lo Special One ha dichiarato di aspettarsi che arrivino dei regali da parte della proprietà e del ds Tiago Pinto. Per questa ragione la dirigenza giallorossa è a lavoro per Mou.

I nomi per sostituire Spinazzola

Nella lista dei desideri dell’allenatore portoghese c’è sicuramente il sostituto di Leonardo Spinazzola. Il terzino romanista è rimasto vittima di un grave infortunio con l’Italia ad Euro 2020 nella partita contro il Belgio. Spinazzola, che stava disputando un grandissimo europeo, ha subito una lesione al tendine d’Achille che lo terrà lontano dal campo da gioco sei mesi. 

Una grave perdita per Mancini e per Mou che chiede a gran voce il sostituto. 

Il primo nome è quello di Federico Dimarco autore di una grande stagione con l’Hellas Verona, ma di proprietà dell’Inter. Pista difficile per la Roma, visto che i nerazzurri per motivi di lista Uefa potrebbero decidere di trattenere il calciatore. Il nome del brasiliano Marcelo è quello più affascinante, ma anche questo molto difficile. Mou sta provando a convincere il terzino del Real Madrid che ha il contratto in scadenza nel 2022 con il club spagnolo, ma per i giallorossi il problema è l’alto ingaggio del giocatore.

Più percorribili le piste che portano a Cristiano Biraghi della Fiorentina e all’olandese Dijks del Bologna. Sullo sfondo Marcos Alonso ed Emerson Palmieri del Chelsea. Per Emerson, sarebbe un ritorno alla Roma e come in Nazionale si giocherebbe il posto con Spinazzola.

Mourinho e Dzeko

Un’altra gatta da pelare per Mourinho è il nodo Edin Dzeko. Il primo confronto fra i due è previsto per il pomeriggio di lunedì 5 luglio, quando il bosniaco andrà a Trigoria per i tamponi di routine prima di iniziare il ritiro sotto gli ordini di Mou. 

Fra i due c’è grande stima e questo potrebbe far proseguire l’avventura romana di Dzeko. Il Cigno di Sarajevo era ai ferri corti con Fonseca, tanto da pensare alla risoluzione del contratto ma l’arrivo di Mou ha cambiato tutto. Il portoghese vorrebbe con sè Dzeko per le sua abilità di cucire il gioco offensivo della squadra, per la sua affidabilità in area di rigore e la sua leadership ed esperienza.

Nonostante questo, resta però aperta la strada che porta Dzeko in Turchia al Fenerbache. Infatti la Roma, si libererebbe di Dzeko per via del contratto pesante che lega il calciatore al club (7,5 milioni di euro fino al 2022) ma in questo mercato, con le società colpite dal Covid, è difficile trovare un giocatore affidabile come il bosniaco a prezzi contenuti. Quindi sono in risalita le quotazioni per far vestire ancora per una stagione Dzeko di giallorosso.

Il vice-Spinazzola e la permanenza di Dzeko questi saranno i primi regali della Roma a Mourinho. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Roma prepara i regali per Mourinho per sostituire Spinazzola e Dzeko

RomaToday è in caricamento