Venerdì, 24 Settembre 2021
Calciomercato

Roma, si cerca il 'nuovo' Osvaldo ma anche Lamela può partire

L'obiettivo, a prescindere se arriverà o meno un nuovo attaccante da 20 gol, sarà comunque quello di tornare in Europa

La Roma, dopo aver venduto Osvaldo al Southampton, non ha chiuso le porte di Trigoria. Erik Lamela è in bilico e oggi l'entourage del giocatore incontrerà la dirigenza del Tottenham per confrontarsi sulla fattibilità dell'operazione. La dirigenza giallorossa attende. 

Continuare a cedere per liberarsi di giocatori in esubero e ingaggi pesanti. Anzi, il ds Walter Sabatini è più che mai impegnato sul mercato per provare a piazzare i vari Julio Sergio, Taddei, Marquinho e soprattutto Borriello. 

Quest'ultimo infatti per i giallorossi è ancora un "problema", come sottolineò Sabatini nella sua prima conferenza stampa nella Capitale nel giugno del 2011. La busta paga dell'attaccante (5,4 milioni di euro per le prossime due stagioni) d'altronde grava come un macigno sul bilancio della Roma e lo rende intoccabile per la maggior parte dei club di Serie A. Fino all'ultimo giorno utile, però, Sabatini tenterà di cederlo, magari provando a riallacciare i contatti col Genoa per intavolare nuovamente lo scambio con Gilardino, o puntando su Hernandez del Palermo. 

Con la partenza di Borriello, però, potrebbe anche aprirsi la strada per provare ad arrivare a Matri (su cui è in forte pressing il Napoli), mentre senza la sua cessione sarà impossibile acquistare una punta con un ingaggio da prima fascia. Sull'esterno, invece, la Roma si è già cautelata con l'arrivo di Gervinho, il cui acquisto dall'Arsenal è stato ufficializzato dalla società.

Ai Gunners finiranno 8 milioni, cui potranno aggiungersene altri 1,75 per bonus legati al raggiungimento da parte dell'ivoriano di determinati obiettivi sportivi. Con il calciatore è stato invece sottoscritto un contratto quadriennale. L'obiettivo, a prescindere se arriverà o meno un nuovo attaccante da 20 gol, sarà comunque quello di tornare in Europa. 

"Questa sarà la terza stagione per la Roma senza coppe europee, quindi l'obiettivo fondamentale è riportare questa squadra e questi colori in Europa" ha infatti ammesso De Sanctis nel corso della presentazione. Il portiere, che ha mostrato personalità da vendere (qualità che hanno inciso profondamente sul suo arrivo a Trigoria), ha aggiunto che per lui "questa è l'ennesima sfida, e la affronto con grandissimo entusiasmo e voglia di far bene. La Juventus parte davanti a tutte, e il Napoli ha costruito un organico fortissimo, ma anche noi siamo competitivi - ha spiegato il giocatore - Sulla carta siamo un pochino sotto, ma sono fiducioso. Dobbiamo partire subito bene per toglierci delle grandi soddisfazioni, poi i conti li faremo alla fine". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, si cerca il 'nuovo' Osvaldo ma anche Lamela può partire

RomaToday è in caricamento