Calciomercato

Lotito cerca il nuovo allenatore della Lazio: parte il "toto-nomi"

Claudio Lotito è alla ricerca di un nuovo allenatore per la Lazio. Tanti i nomi nella lista del patron biancoceleste, con Sinisa Mihajlovic in testa alle preferenze

A Formello regna il caos. Claudio Lotito e Igli Tare dopo aver perso Simone Inzaghi, sono alla ricerca del prossimo allenatore della Lazio. 

A Villa San Sebastiano sono iniziati i lavori fra patron e ds biancoceleste per il prossimo allenatore. La lista dei candidati è ricca e varia e già aveva preso forma prima del dietrofront di Inzaghi. Sfumati Gattuso che è andato alla Fiorentina e Coinceiçao per costi e per ambizione del tecnico che vuole giocare la Champions League, in pole position c’è Sinisa Mihajlovic.

Mihajlovic il preferito

Sinisa Mihajlovic è il primo nome della lista di Lotito. Il tecnico serbo, amato dai tifosi, segnerebbe un continuum con Inzaghi, con cui vinse lo storico scudetto del 2000 con la Lazio, nel segno della lazialità. Mihajlovic sogna di tornare allenare una big e con Lotito ha un buon rapporto. Il tecnico al momento è sotto contratto con il Bologna fino al 2023, ma il club lo lascerebbe partire in caso di un’offerta da parte di una grande del nostro campionato. Lotito è pronto ad offire a Sinisa, un biennale con opzione per il terzo anno a 2,5 milioni di euro, cifra superiore rispetto a quella che attualmente il tecnico percepisce in rossoblu. Mihajlovic sarebbe una scelta forte della dirigenza e supportata anche da tutto l'ambiente laziale da sempre legato al serbo. 

Gli altri nomi

Nella lista di Lotito però ci sono altri nomi. Difficile l’arrivo di Sarri per via dei costi alti dell’ingaggio dell’ex Juventus, più possbili Cristian Brocchi e Walter Mazzarri. 

Brocchi con la Lazio ha giocato 130 partite dal 2008 al 2013, e proprio con il club romano chiuse col calcio giocato. Al momento è tecnico del Monza, ma con i lombardi sta studiando la risoluzione consensuale del contratto dopo aver fallito la promozione ai playoff. Mazzarri è fermo dal febbraio 2020 dopo l’esonero con il Torino. L’ex tecnico di Inter e Napoli ha voglia di rimettersi in gioco. Il suo arrivo non cambierebbe di molto la fisionomia della Lazio, visto che anche il tecnico toscano predilige il 3-5-2, modulo della Lazio inzaghiana. Lotito monitora anche Vincenzo Italiano dello Spezia dopo la bella stagione culminata con la salvezza del club ligure. 

Saranno settimane di fuoco in casa Lazio per la scelta del nuovo tecnico. Scelta delicata che inciderà sul mercato e che darà il via all'era post Inzaghi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotito cerca il nuovo allenatore della Lazio: parte il "toto-nomi"

RomaToday è in caricamento