menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciomercato Lazio, il ds Tare contro David Silva: "Non lo rispetto come uomo"

Il padre del calciatore replica allo sfogo del dirigente biancoceleste

Una nota ufficiale sul sito del club per una presa di posizione assai dura. Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, non ha preso bene la decisione di David Silva di preferire la Real Sociedad alla Lazio. Dure le parole: "Apprendo del trasferimento di David Silva alla Real Sociedad. Ho grande rispetto per il giocatore, ma non per l'uomo".

La Lazio da settimane ormai credeva di avere chiuso l'affare, con un accordo raggiunto sia sulla parte economica (4 milioni di euro) sia sui benefit (casa in centro e jet privato per la Spagna). Mancava solo la firma che tardava ad arrivare. Che qualcosa si stesse mettendo male si era capito poco prima di ferragosto. I tifosi, abituati alle telenovele non avevano cantato vittoria, evidentemente a giusta ragione. Tare, si può dedurre dalle sue parole, si era fidato della parola dell'ex Manchester, il quale però alla fine ha preferito tornare a giocare in Spagna. Stima per il calciatore, ma non per l'uomo. 

Parole che al padre del calciatore non sono piaciute. "Quando la Lazio è stata informata dell’interesse della Real Sociedad non ha reagito male, non c’era nulla di assicurato. Ci sono stati contatti con i biancocelesti, ma anche con altre squadre e mio figlio ha poi deciso di andare in Spagna. Non c’era nulla di chiuso".

Secondo le parole di Fernando Jimenez rilasciate a Radio Marca, "la Lazio ha parlato con il suo agente, non con David. Perciò non capisco lo tirino in ballo come uomo, non c'era niente di definito con la Lazio, anche altre squadre avevano parlato con lui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento