Calciomercato, Jony è un caso: Lazio bloccata dal Malaga. "Vogliamo 12 milioni"

Abdullah bin Nasser bin Abdullah Al Ahmed Al Thani non molla: "Non concederemo il transfer"

Jony ora è un caso. La Lazio lo ha ufficializzato dopo aver depositato in Lega il suo contratto, ma il presidente del Malaga non molla e promette battaglia.

Il numero uno degli andalusi, Abdullah bin Nasser bin Abdullah Al Ahmed Al Thani, ha rilasciato un'intervista a Marca in cui ha dichiarato: "Il caso è nelle mani dei nostri avvocati, che stanno riguardando tutti i contratti. Noi abbiamo parlato con il giocatore e con la Lazio ma loro, unilateralmente, hanno interrotto il suo contratto con il Malaga. Per questo non gli daremo il transfer. Non sarà permesso alla Lazio di pagarci solo due milioni, vogliamo i 12 previsti dalla sua clausola. Non ci hanno rispettato".

Jony, secondo la Lazio, si è invece liberato praticamente a zero dal Malaga grazie a una clausola prevista nel suo contratto. Eppure lo sceicco non vuole farsene una ragione. I biancocelesti intanto si dicono sereni e attendono il transfer dalla FIFA per potere utilizzare lo spagnolo nella prima giornata di Serie A, in programma domenica 25 agosto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Prendevano la pensione dei genitori morti vent'anni fa: danni all'Inps per 3 milioni di euro

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento