Calciomercato Roma, Destro: "L'Arsenal? E' bello essere desiderati"

L'attaccante della Roma: "Le voci di mercato vanno bene ma ora penso a ritrovare l'Azzurro"

Le voci di un interessamento dell'Arsenal non disturbano Mattia Destro. Anzi lo inorgogliscono. "Sono tante le voci, sono belle le voci, no", commenta il bomer. L'attaccante, intervistato dalla radio ufficiale della Roma, non ripete quel sibillino "prenderò le miei decisioni" pronunciato dopo il successo sul Cesena, ma ammette che "fa molto piacere comunque sapere di avere degli estimatori perchè vuol dire che stai lavorando bene, che il percorso è quello giusto". 

E chissà che a fine anno il presidente Pallotta, impegnato a studiare come ristrutturare il debito del club, non decida di far cassa proprio attraverso la cessione della punta se dovesse arrivare qualche buona offerta da Londra.

Fino ad allora, comunque, Destro dovrà rispettare le decisioni di Rudi Garcia. "Sicuramente lui mi stimola molto - spiega l'attaccante parlando del tecnico francese - e io cerco di dimostrare poi sul campo le mie qualità per ripagare la fiducia". 

E anche per rispondere allo scetticismo di una parte della piazza romanista. "Le persone a volte dicono che sono svogliato, che ho un brutto carattere, ma chi mi sta vicino sa che non è così perchè sono un ragazzo tranquillo e soprattutto sono uno che ha voglia di fare e dimostrare tanto - sottolinea -. A volte fanno male certi commenti però si superano. Essere messo in discussione non mi fa arrabbiare perchè poi la risposta viene subito data sul campo. E finchè riesco a rispondere in questo modo sono contento". 

La risposta cui fa riferimento Destro è quella che arriva tramite i gol. "Per un centravanti segnare è la cosa più importante, anche perchè se non lo fai poi succedono i problemi - confessa -. Per un attaccante fare gol è la vita. È il mio lavoro quindi ci penso ogni minuto della giornata". 

Insomma, una vera e propria ossessione che gli serve per convincere Garcia a dargli più spazio, e magari anche per riconquistare la maglia dell'Italia: "Mi dispiace non stare in Azzurro perchè la Nazionale è il sogno di tutti i giocatori, però mi impegnerò e cercherò di lavorare di più per convincere Conte a riconvocarmi. Ci sono tante cose in cui devo migliorare, soprattutto non devo mai fermarmi e continuare sempre ad imparare cose nuove perchè solo così si diventa più forti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un concetto applicabile anche alla Roma, che sembra aver superato la flessione coincisa col doppio confronto in Champions col Bayern Monaco. "È logico che dopo un 7-1 un pò ci rimani male, però la sconfitta non ha fatto sorgere nessun dubbio - conclude Destro -. Quando uno è convinto delle proprie qualità a livello di squadra, e ha la certezza di poter far bene, deve andare avanti per cercare di raggiungere gli obiettivi. Nello spogliatoio oltre alla fame c'è anche la voglia di vincere un titolo importante e far felici i nostri tifosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento