menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciomercato, Buffon: "Senza Conte sarei andato alla Roma"

Il portierone: "Come faccio ad essere pentito di non essere andato alla Roma dopo che ho visto come è proseguita la storia con la Juve"

Gigi Buffon è stato davvero vicino alla Roma. Il portierone torna sul periodo più buio della sua lunga storia d'amore con il club bianconero e ammette che sulla sua decisione di restare ha influito in maniera determinante l'arrivo del tecnico Antonio Conte: "Come faccio ad essere pentito di non essere andato alla Roma dopo che ho visto come è proseguita la storia con la Juve. Il tarlo del dubbio si era insinuato nella testa dei tifosi su come avrei potuto ripendere (dopo l'infortunio, ndr) e sul fatto che non fossi più io. È chiaro -spiega- che sono tutte situazioni che un giocatore avrebbe voglia di azzerare e l'unica soluzione è cambiare aria. Ma come dico sempre, il destino di ognuno è segnato o perlomeno c'è una strada e tu decidi se continuare a percorrerla o cambiare". 

"A un certo punto - dice ancora Buffon - una serie di situazioni, tra cui l'arrivo di Conte e il riavvicinamento con la società e il presidente, hanno fatto sì che mi sentissi di nuovo energico per tentare l'impresa di vincere il campionato. Se adesso, col senno di poi, penso che stiamo rischiando di vincere il terzo di fila è chiaro che mai scelta è stata più azzeccata". 

Nessun rammarico, insomma: "I rimorsi e i pentimenti cominciano nel momento in cui fai una scelta fallimentare. La mia decisione di rimanere alla Juve e scrivere storie importanti per una società mitica non possono lasciare spazio a nessun tipo di rimpianto".

Nel frattempo Buffon è impegnato anche nel sociale. Parte oggi un importante asta su Etwoo.it, il portale italiano delle aste di beneficenza. A pochi mesi dalla spedizione italiana per il mondiale in Brasile inizia il countdown per l’asta benefica che vede come protagonista la maglia della nazionale di Buffon, autografata dal capitano degli azzurri di Cesare Prandelli. 

Dopo le maglie di Llorente, Pirlo e altri campioni della Serie A, anche Buffon ha voluto sostenere la Onlus di Pietro Leonardi, AD del Parma FC. L’intero ricavato dell’asta verrà infatti devoluto all’Associazione Pietro Leonardi Onlus che potrà così finanziare il progetto “Il pallone è per tutti, adotta un piccolo calciatore!", iniziativa che aiuta ad inserire nel mondo sportivo, in particolare in quello del calcio, ragazzi e giovani appartenenti a famiglie svantaggiate. 

Un’importante occasione per collezionisti ed appassionati, che potranno aggiudicarsi un memorabilia da collezione sostenendo al tempo stesso una nobile causa. Il countdown è partito da poco per questa simbolica asta che anticipa la FIFA World Cup in Brasile. Si potranno fare offerte fino al prossimo 29 Aprile e per fare il proprio rilancio basterà collegarsi al sito di Etwoo.it oppure cliccare al seguente link https://www.etwoo.it/item.php?id=352

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento