Sport

Calciomercato Lazio: voto 5. Ederson e Ciani non bastano. Troppo immobilismo

Il presidente Claudio Lotito e il direttore sportivo Igli Tare fanno davvero poco in questa finestra di mercato. Oltre ai due giocatori provenienti dalla Ligue 1, il volto nuovo è l'allenatore Vladimir Petkovic

Senza soldi non è facile ma fare proclami tanto per farli non serve a nulla. Il presidente Claudio Lotito aveva promesso quattro campioni e invece la Lazio è rimasta così. O quasi. Cambia l'allenatore: se ne va il decano Edy Reja e arriva dalla Svizzera Vladimir Petkovic che tra dubbi e incertezze ha raggiunto i primi risultati sul campo. La nota positiva è che la Lazio non dovrà più pagare ingaggi pesanti come quello di Stephen Makinwa e di Javier Garrido (al Norwich).

 
In entrata, come dicevamo, tanti nomi ma pochi arrivi. Il primo colpo è stato Ederson, svincolato dal Lione, e che a parametro zero arriva in biancoceleste. Sempre dalla Ligue 1 arriva Michael Ciani prelevato dal Bordeaux. Poi basta arrivi. Già perché Carrizo, Zarate, Sculli, Floccari Foggia e Cavanda sono solo ritorni dai prestiti. Davvero troppo poco. 
 

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Lazio: voto 5. Ederson e Ciani non bastano. Troppo immobilismo

RomaToday è in caricamento