Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Calciomercato Lazio, quale sarà il futuro di Zarate?

L'argentino, rimasto a Fiuggi, non è partito con i titolari in Spagna e sembra avere poco mercato. La società biancoceleste, intanto, tessera il giovane Keita Balde Diao e segue sempre Marco Parolo

La doppia amichevole di ieri ha portato delle conseguenze in casa Lazio. In Spagna, il Villarreal ha battuto 3-1 la squadra di Edy Reja, conquistando la vittoria nel Trofeo Ceramica. La squadra capitolina aveva portato in Spagna parte della rosa ma con il nuovo attacco formato dalla coppia Cissè-Klose, già al 14' era andata sotto dopo il gol, ad opera di Giuseppe Rossi. Il secondo gol dei padroni di casa è stato realizzato da Cani al 19'. Allo scadere del primo tempo ha ridotto le distanze Cissè. Nella ripresa, l'unica rete è venuta al 29', con Wakano. La Lazio2, invece, ha riscattato la sconfitta di giovedì con l'Osasuna superando la Reggina per 2 a 1 con le reti di Diakite e Rocchi. Per la Reggina ha accorciato le distanze Campagnaccio con un gran gol al volo e palla sotto l'incrocio dei pali. Nella squadra rimasta a Fiuggi, c'era anche Mauro Zarate che, a meno di clamorose offerte, rimarrà alla Lazio. Il giocatore nativo di Haedo, almeno secondo quanto dichiara il tecnico goriziano sarà importante nella prossima stagione. Reja, che non lo ha portato con sè a Vila-Real, lo vede però come attaccante esterno, un ruolo che all'argentino non sembra piacere. L'Atletico Madrid e lo stesso Villareal, accoglierebbero Zarate ben volentieri ma sono disposti ad offrire tra i 12 e i 13 milioni di euro, molto meno rispetto ai 22 richiesti dal presidente Claudio Lotito. Il nodo va sciolto, altrimenti la questione potrebbe rivelarsi ingarbugliata. Dall’Argentina, nel frattempo, si è rifatto sentire anche il suo ex presidente Raffaini ai tempi del Velez che si è recato a Losanna per reclamare ancora al Tas i diritti di formazione legati a Zarate (1,2 milioni). Maurito vuole rimanere ma si sa, le vie del mercato sono infinite. In entrata, nel frattempo, la Lazio ha prelevato dalla cantera del Barcellona Keita Balde Diao, per tutti Keita: gioiello della Primavera catalana, classe ’95, di ruolo attaccante esterno con grande  fisico (1.82). Keita, si va ad aggiungere ad un altro sedicenne di talento e suo connazionale, Domingo Berlanga. Salgono le quotazioni per Marco Parolo, che sembra aver superato Pjianic. Il Cesena lo valuta 8 milioni di euro, mentre la Lazio offre 5 più il cartellino di Pasquale Foggia. L'affare si potrebbe fare ma il folletto napoletano non ha intenzione di abbassarsi lo stipendio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Lazio, quale sarà il futuro di Zarate?

RomaToday è in caricamento