rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Filippo Giannitrapani

Opinioni

Filippo Giannitrapani

Collaboratore Sport RomaToday

Abraham-Zaniolo show. La Roma ha trovato i suoi gemelli del gol?

La coppia d'attacco formata da Zaniolo e Abraham ha mostrato tutto il suo potenziale nella vittoria giallorossa contro l'Atalanta. I due possono entrare nel Pantheon delle coppie d'attacco della Roma, ma serve continuità in zona gol

La bella prestazione contro l’Atalanta, ha messo in luce la coppia d’attacco giallorossa Abraham-Zaniolo autori di tre dei quattro gol romanisti. I due, con caratteristiche diverse, si combinano bene fra di loro e giovano uno della presenza dell’altro. Con Shomurodov che ha deluso, Borja Mayoral non è mai stato davvero preso in considerazione da Mourinho, Felix Afena-Gyan è ancora troppo giovane e acerbo (ma Mou crede in lui), i due si sono trovati a comporre, insieme, l'attacco titolare della Roma.

Col cambio di modulo, Mourinho ha rotto il tridente che da anni andava di moda a Trigoria. Mou ha spostato Zaniolo dall’esterno al ruolo di attaccante, seconda punta (un po' come giocava nelle giovanili all’Inter). In questo ruolo il numero 22 giallorosso sta tornando ai suoi livelli, non dovendo spendere tante energie fisiche e mentali in continui e profondi ripiegamenti difensivi. Abraham ha tratto giovamento nel trovarsi un compagno di reparto con cui poter dialogare, fraseggiare e creare/crearsi più occasioni da rete. 

Abraham e Zaniolo, possono essere il futuro della Roma, ma una coppia d’attacco si valuta inevitabilmente per i gol segnati. Zaniolo in campionato ne ha messo a segno soltanto uno, Abraham sei. Zaniolo deve trovare quei gol che ha nel repertorio ma per problemi fisici e diversi ruoli rivestiti nella sua giovane carriera non ha trovato. Abraham deve essere più cattivo sotto porta, più preciso e anche un po' più fortunato (tanti i pali e le traverse colpite dall’inglese in questa stagione). A Bergamo i due hanno mostrato di avere quel killer instinct che tanto è mancato agli attaccanti giallorossi in questa stagione. Se i due dovessero trovare continuità a livello realizzativo potrebbero entrare nel Pantheon offensivo degli attacchi della storia della Roma. 

Ad oggi la coppia d'attacco di Mou non è paragonabile a quelle del passato come Totti-Montella, Totti-Cassano, o Batistuta-Montella (più Totti) nell’anno dello scudetto, ma il futuro è dalla loro. La nuova Roma, nata dalla necessità ha fatto esplodere tutto il suo potenziale contro l'Atalanta. Dal Gewiss Stadium la Roma riparte con uno spirito diverso, con uno Zaniolo sbloccato e un Abraham puntuale in zona gol. Mercoledì i due scenderanno ancora in campo insieme contro la Sampdoria per chiudere bene il 2021 e lanciarsi in un 2022, Special. 

Si parla di

Abraham-Zaniolo show. La Roma ha trovato i suoi gemelli del gol?

RomaToday è in caricamento