rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Calcio

Niente rinnovo per Tare: l'albanese può lasciare la Lazio

Dopo 14 anni sembra essere arrivata al capolinea la storia di Ighli Tare alla Lazio. Il ds albanese in scadenza non ha parlato di rinnovo con Lotito

Il futuro mercato della Lazio passerà dal destino di Tare. Il ds biancoceleste dopo una vita a Formello può salutare Lotito a fine stagione rivoluzionando così il mercato laziale. 

Tare e Lotito

Dopo quello che sembrava essere un ricongiungimento, adesso Tare e Lotito sono più distanti. A rompere l'idillio fra l'albanese e il patron laziale, è stato fra i tanti fattori Maurizio Sarri. Il tecnico infatti non condivide le scelte di mercato di Tare, anzi e vuole sempre più potere decisionale in fase di calciomercato con Lotito pronto ad affidarsi all'allenatore. Sarri e Tare hanno visioni diverse, anche in questa sessione di mercato dove il ds spinge per un profilo estero low cost per il ruolo di terzino mentre il tecnico vorrebbe un giocatore che già conosce il nostro campionato (Pellegrini o Parisi). I rapporti fra Tare e presidente non sono più come quelli di prima, vedi la lite ad inizio stagione a Piazza del Popolo durante la presentazione delle maglie. A questo si aggiunge sempre il meno potere concesso al ds con le nuove figure in casa Lazio.

Tare alla Lazio

Quella in corso è la 17esima stagione in biancoceleste di Tare (da giocatore prima e dirigente poi). L'albanese arrivato da calciatore ha terminato alla Lazio la sua carriera da attaccante (70 presenze e 5 gol in biancoceleste) prima di entrare in società. Nei suoi anni da dirigente Tare si è fatto apprezzare da Lotito per i suoi acquisti importanti a costi contenuti ma l'albanese è stato spesso nel mirino dei tifosi laziali che ne hanno contestato il mercato deludente, salvo qualche eccezione. Fra i colpi più importanti del ds c'è sicuramente quello di Milinkovic-Savic soffiato in volata alla Fiorentina per circa 10 milioni di euro. Alla Lazio, Tare ha vinto 3 Coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane. 

Il contratto 

Il contratto di Tare scade con la Lazio nel 2023 e il rinnovo è in totale stand-by. Nessun incontro è previsto fra le mura di Formello fra i due. Per questo il ds si guarda attorno e fra le squadre che lo seguono c'è la Juventus. La Vecchia Signora è alla ricerca di una nuova figura di mercato attenta al bilancio e segue da tempo l'albanese. Tare ha estimatori anche all'estero, in particolar modo in Bundesliga, Eintrach Francoforte su tutte. La riserva sarà sciolta soltanto a fine stagione. In caso di addio di Tare, Lotito pensa ad un riassetto societario interno. Lotito vuole dare sempre più potere in chiave di mercato a Sarri, di cui si fida ciecamente e a Fabiani che in questa stagione (insieme al figlio del presidente, Enrico) ha avuto in gestione la Lazio Women e le Primavere, maschili e femminili biancocelesti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente rinnovo per Tare: l'albanese può lasciare la Lazio

RomaToday è in caricamento