rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Calcio

Napoli-Lazio 4-0 | Mertens e Spalletti umiliano Sarri. Commento, cronaca e pagelle della partita

Al Maradona la Lazio perde per quattro a zero contro il Napoli. La squadra di Spalletti impartisce una lezione di calcio a Sarri. Mertens segna una straordinaria doppietta

Ritorno a Napoli amaro per Sarri. Al Maradona i partenopei battono per 4 a 0 la Lazio in una partita senza storia. Il Napoli di Spalletti con una prova di forza e di grande calcio umilia Sarri e i biancocelesti. La squadra di Sarri è vittima del palleggio, della velocità di pensiero e di giocata del Napoli che muove il pallone velocemente senza sbagliare mai un tocco. La Lazio è messa male in campo, la distanza fra i reparti è enorme, la difesa non riesce ad opporsi agli attaccanti napoletani, il centrocampo non fa filtro e l’attacco è più che sterile. La peggior partita della gestione Sarri. Il tecnico dovrà velocemente resettare tutto prima dell’infrasettimanale contro l’Udinese. 

Napoli-Lazio, la cronaca della partita

La partenza è da incubo per la Lazio che dopo dieci minuti è già sotto di due gol. Sblocca la partita Zielinski che con un gran destro, dopo un pasticcio difensivo fra Cataldi e Acerbi, batte Reina. Il portiere spagnolo si deve poi arrendere a Mertens. Il belga con una finta mette a sedere Patric ed evita Acerbi, poi fulmina Reina. La Lazio alza la testa e prova ad accorciare le distanze ma prima è super Ospina su Luis Alberto, poi la traversa nega il gol ad Acerbi. Il Napoli però è una furia e al 29esimo Mertens da fuori area calcia il pallone con una traiettoria sublime che beffa il portiere biancoceleste, suo ex compagno di squadra. Nella ripresa il Napoli fa gestione, ma all’85esimo Fabian Ruiz trova un sinistro chirurgico che si spegne all’angolino chiudendo così per 4 a 0 la partita. 

Tabellino e pagelle

Napoli (4-2-3-1): Ospina 6,5; Di Lorenzo 6,5, Rrahmani 6,5, Koulibaly 7, Mario Rui 6,5 (dall’86’ Ghoulam s.v.); Lobotka 7, Fabian Ruiz 7,5 (dall’86’ Malcuit s.v.); Lozano 7 (dal 64’ Elmas 6), Zielinski 7 (dal 73’ Demme 6), Insigne 7; Mertens 8,5 (dal 64’ Petagna 6). All.: Spalletti 8.

Lazio (4-3-3): Reina 6; Patric 4 (dal 46’ Lazzari 5), Acerbi 5, Luiz Felipe 5, Hysaj 5; Cataldi 5 (dal 75’ Leiva 6), Luis Alberto 5,5, Milinkovic-Savic 5,5 (dal 61’ Basic 6); Felipe Anderson 5 (dal 55’ Zaccagni 5,5), Pedro 5,5 (dal 75’ Moro s.v.), Immobile 5. All.: Sarri 5.

Marcatori: 7’ Zielinski (N), 10’, 29’ Mertens (N), 85’ Fabian Ruiz (N)

Ammoniti: Di Lorenzo (N), Demme (N); Luiz Felipe (L), Patric (L), Cataldi (L), Zaccagni (L)

Arbitro: Orsato

I top e flop della Lazio

Reina 6: Nulla può sui primi tre gol del Napoli. Forse poteva fare qualcosa in più sul tiro di Fabian Ruiz che però è stato preciso. Evita almeno un altro paio di possibili gol.

Patric 4: Scelto da Sarri perché più difensivo di Lazzari, il terzino spagnolo è vittima delle giocate degli attaccanti napoletani. Si butta in scivolata su Mertens che lo evita trovando la rete del momentaneo due a zero. Nervoso e in balia dell’attacco partenopeo, Sarri lo toglie all’intervallo.

Felipe Anderson 5: Altra brutta partita dell’esterno brasiliano. Mai pericoloso, mai in partita, sbaglia tutto in fase offensiva e in fase difensiva. 

Cataldi 5: Niente filtro in mezzo al campo, nessun passaggio in avanti. Soffre maledettamente Zielinski e tutti i centrocampisti partenopei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli-Lazio 4-0 | Mertens e Spalletti umiliano Sarri. Commento, cronaca e pagelle della partita

RomaToday è in caricamento