rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Calcio

Chi ha tradito Mourinho?

La Roma pareggia contro il Sassuolo e Mourinho si scaglia pubblicamente contro un suo calciatore. Chi? Tutti gli indizi portano a Rick Karsdorp

La Roma non reagisce dopo il derby perso, pareggia per uno a uno contro il Sassuolo. Ritrova il gol di Abraham, unica nota positiva della serata, ma non basta. Ma a distogliere le attenzioni dal campo e dalla prova negativa dei suoi c'è Mourinho che nel post partita accusa pubblicamente un suo giocatore colpevole, a sua avviso, della mancata vittoria. 

Le parole di Mourinho

Mourinho in piena nel post Sassuolo-Roma. Lo Special One dichiara di essere stato tradito da un suo giocatore per il suo atteggiamento. Queste le sue parole: "Lo sforzo della squadra è stato tradito da un atteggiamento di un giocatore non professionale. Ha tradito tutti gli altri. Non ho parlato così di Ibanez contro la Lazio, perché l'atteggiamento era top. L'errore fa parte del gioco, l'atteggiamento non professionale e non corretto con i compagni mi dispiace. L'ho già detto nello spogliatoio e non lo faccio spesso, dopo le partite non parlo spesso con la squadra. Ho avuto sedici giocatori in campo, mi è piaciuto l'atteggiamento di quindici. Uno non mi è piaciuto e l'ho detto". Parole dure del tecnico che ha sempre difeso i suoi giocatori e che poi ha aggiunto: "Gli ho detto di trovarsi un'altra squadra". 

Chi ha tradito Mourinho?

Guardando la partita è facile individuare il bersaglio dell'allenatore. Tutti gli indizi portano a Rick Karsdorp. Il terzino olandese infatti entrato dalla panchina non riesce ad incidere positivamente ma anzi con una copertura sbagliata dà il via al pareggio neroverde. Il terzino si perde Laurentié, manca anche la copertura di Mancini in ritardo, e a gol subito protesta con il guardalinee. Quella contro il Sassuolo è stata l'ultima goccia, quella che ha fatto traboccare il vaso della pazienza del tecnico. Infatti il rapporto di Karsdorp con Mou si è incrinato da questa stagione. Dopo un'annata passata da titolare inamovibile, più per necessità e mancanza di alternative che altro, Karsdorp sta vivendo una stagione deludente, col tecnico che ne ha apprezzato il sacrificio contro il Napoli ma che non gradisce i comportamenti come al termine proprio della sfida con i partenopei dell'episodio con l'arbitro Irrati. Ma cosa che è andata meno giù è stato l'atteggiamento dell'olandese nel derby. Nella stracittadina al momento del cambio Karsdorp è rientrato direttamente negli spogliatoi per poi tornare sui suoi passi poco dopo. Mou aveva chiuso un occhio pure lì, facendolo partire dalla panchina contro il Sassuolo, ma proprio in Emilia il vaso si è rotto. 

Che succede ora?

L'uscita pubblica di Mourinho condanna Karsdorp (scadenza di contratto nel 2025) in un ruolo marginale nella squadra. Difficile immaginare un grande redenzione da parte dell'olandese dopo un attacco pubblico di questa portata. Difficile però sarà anche vendere l'olandese visto che le parole di Mou lo hanno svalutato e che quindi hanno fatto un danno economico alla Roma. Le piste possibili per il terzino ora sono il prestito in Olanda dove ha giocato il suo miglior calcio oppure vivere da separato in casa sperando in un perdono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi ha tradito Mourinho?

RomaToday è in caricamento