rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Calcio

Milan-Lazio 2-0, biancocelesti irriconoscibili battuti dal Diavolo

La Lazio perde a San Siro contro il Milan per 2 a 0. Per i rossoneri in gol Zlatan Ibrahimovic e Rafael Leao. Male la squadra di Sarri alla prima sconfitta stagionale

La Lazio cade a San Siro contro il Milan per 2 a 0. Per i rossoneri a segno Leao e Zlatan Ibrahimovic. La squadra dell'ex Pioli sbaglia pure un calcio di rigore con Kessie. Sottotono i capitolini che scivolano al primo appuntamento importante e di spessore della stagione,

Primo tempo

Il primo tempo della sfida di San Siro è a tinte rossonere. La squadra di Pioli prende in mano il match e detta il ritmo dell'incontro. Il Milan sfonda nella fascia destra della Lazio, presidiata da Marusic che soffre tanto Leao, ispiratissimo e Theo Hernandez. Proprio il portoghese sblocca l'incontro al 45esimo. Milinkovic-Savic perde un pallone sanguinoso a centrocampo dando il via al contropiede Milan. Leao scambia con Rebic, e da solo all'altezza del dischetto del rigore non sbaglia. Il gol milanista arriva nella fase migliore della Lazio che aveva provato a colpire con Savic di testa ed un tiro telefonato di Felipe Anderson. Allo scadere del primo tempo la Lazio rischia il tracollo. Immobile dentro la propria area di rigore si fa anticipare e colpisce Kessie. L'arbitro dopo richiamo del VAR assegna il rigore al Milan. Dal dischetto va proprio il centrocampista ivoriano che però colpisce la traversa.

La prima frazione di gioco si chiude sul risultato di 1 a 0 per il Milan. Male la Lazio di Sarri, apparsa per la prima volta in questa stagione, sottoritmo. 

Secondo tempo

Ad inizio ripresa la musica non cambia. Il Milan fa la partita e si mette subito in mostra con Ibrahimovic entrato da poco, ma il tentativo dello svedese è sventato da Acerbi in scivolata. Fa il suo esordio in maglia Lazio, Zaccagni. L'ex Verona entra subito bene in partita, mettendo in difficoltà la retroguardia rossonera ma Luis Alberto spreca quello creato da Zaccagni. Al 67esimo il Milan raddoppia con Zlatan Ibrahimovic. Luis Alberto sbaglia l'ultimo passaggio e Tonali lancia il contropiede rossonero. Rebic punta la retroguardia, scoperta, biancoceleste e serve a Ibra il più facile dei gol. Lo svedese appoggia in porta il pallone e fa esplodere San Siro. Milan vicino al terzo gol Ibra, dopo che Rebic con una serie di finte ha evitato Lazzari. Lo svedese ci riprova poco dopo, ma il suo tiro finisce alto. Squillo di Immobile al minuto 82, ma l'attaccante laziale da posizione defilata non impegna più di tanto Maignan. Al triplice fischio scoppia un parapiglia che vede coinvolti Ibrahimovic, Salemaekers e Sarri. Il tecnico della Lazio viene espulso dall'arbitro Chiffi.

Il Milan domina la Lazio e vince ancora salendo a punteggio pieno in classifica. La Lazio è irriconoscibile a San Siro. La squadra di Sarri scende in campo sottoritmo e crea pochissimo. Un grande passo indeitro per i biancocelesti al primo banco di prova importante.

milan lazio

Tabellino:

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Hernandez; Kessie (dal 60' Bakayoko, dal 74' Bennacer), Tonali; Florenzi (dal 61' Saelemaekers), Diaz (dall'80' Toure), Leao (dal 60' Ibrahimovic); Rebic. Allenatore: Pioli.

Lazio (4-3-3): Reina; Marusic (dal 64' Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Leiva, Milinkovic (dal 74' Basic), Luis Alberto; Pedro (dall'84' Moro), Felipe Anderson (dal 64' Zaccagni), Immobile (dall'84ì Muriqi). Allenatore: Sarri.

Marcatori: 45' Leao (M), 67' Ibrahimovic (M)

Ammoniti: Marusic (L), Luis Alberto (L), Reina (L), Hysaj (L)

Arbitro: Daniele Chiffi

Guarda la classifica di serie A aggiornata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan-Lazio 2-0, biancocelesti irriconoscibili battuti dal Diavolo

RomaToday è in caricamento