rotate-mobile
Calcio

Calciomercato Lazio: stretta per il terzino, Tare e Lotito al lavoro

Il ds dell'Eintracht Francoforte in un'intervista lascia ben sperare la Lazio sul possibile arrivo di Luca Pellegrini. Per affondare il colpo però va risolto il problema dell'indice di liquidità

La Lazio continua a monitorare e lavorare alla pista Luca Pellegrini. Nuovi aggiornamenti sul calciatore arrivano proprio dal ds dell' Eintracht Francoforte.

Le parole di Krosche

Markus Krosche ds dell'Eintracht Francoforte ha parlato ai microfoni di Sport1 di Luca Pellegrini e del futuro del calciatore. "Luca ha avuto difficoltà dopo un inizio decente e poi anche lievi problemi dovuti a un infortunio. Si vede che ha la volontà di farsi strada, ha una buona velocità e un buon atteggiamento nei duelli fisici, ma non ha ancora trovato il suo ritmo. Sarà fondamentale che porti continuamente e in modo affidabile le sue qualità in campo e che ogni giorno in allenamento le sviluppi. Luca ha da noi la struttura idonea per i suoi miglioramenti. Deve lavorare su se stesso e mettere in atto le cose che gli sono state insegnate in fase di preparazione. Starà a lui decidere come finirà la sua esperienza all'Eintracht". Il futuro del terzino quindi dipenderà soltanto da lui.

La volontà di Pellegrini

Luca Pellegrini (classe 1999) romano, ex Roma spinge per tornare in Itala e nella Capitale. Il giocatore è in prestito all'Eintracht Francoforte dalla Juventus (prestito secco) ma i tedeschi non si metterebbero di traverso in caso di rientro anticipato del terzino in Italia. La Lazio è disposta a puntare su Pellegrini con la formula del prestito secco (stessa formula utilizzata dall'Eintracht Francoforte) al massimo con diritto di riscatto senza obbligo. Una soluzione temporanea per permettere a Sarri di valutare il giocatore (già allenato per un breve periodo alla Juventus) e per poi decidere se investire o meno sul terzino. La Lazio è pronta a dividersi al 50% con la Juventus la restante parte dello stipendio stagionale di Pellegrini (annuale da 3 milioni di euro). In caso di futuro in biancoceleste però il calciatore dovrà abbassarsi l'ingaggio sotto i 2 milioni di euro. 

Indice di liquidità

Prima però di affondare il colpo per Pellegrini, la Lazio deve risolvere il problema dell'indice di liquidità. Per questa ragione la dirigenza laziale è a lavoro per le uscite di Kamenovic (ad un passo dallo Sparta Praga) in prestito e di Fares ('96) con l'algerino che pesa sulle casse biancoceleste a causa del suo ingaggio pesante di 1,2 milioni di euro. La Lazio spera anche nella cessione di Muriqi ('94) da parte del Maiorca, che porterebbe nelle casse laziali quasi 20 milioni di euro. Su Luis Alberto ('92) ci sono diversi club spagnoli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Lazio: stretta per il terzino, Tare e Lotito al lavoro

RomaToday è in caricamento