Martedì, 26 Ottobre 2021
Calcio

Lazio, Lega contro Sarri "Non ricorda il regolamento"

Botta e risposta fra l'allenatore della Lazio Maurizio Sarri e la Lega Serie A. L'attacco: "Fuori dal mondo giocare 61 ore dopo l'impegno europeo", "Sarri non ricorda il regolamento" la replica

Scoppi la polemica fra l'allenatore della Lazio Maurizio Sarri e la Lega Serie A. Il motivo è la distanza temporale fra l'impegno europeo della squadra biancoceleste ed il turno di campionato contro il Bologna di domenica. Ad accendere la miccia è stato Sarri durante la conferenza stampa di vigilia della partita Lazio-Lokomotiv Mosca, in programma oggi alle ore 21 allo Stadio Olimpico.

Le parole di Sarri

Rispondendo alle domande su possibile turnover, Maurizio Sarri ha risposto così:"Devo ancora capire chi potrebbe aver bisogno di riposare. Anche perché la Lega ci ha messo una partita a 61 ore dopo la partita europea. Mi sembra una cosa fuori dal mondo. Ma hanno deciso così e bisogna adeguarsi". L'attacco del tecnico è rivolto alla Lega Calcio. Infatti la Lazio giocherà in campionato domenica 3 ottobre alle 12:30 contro il Bologna, in trasferta. Per Sarri è improponibile giocare la partita dopo appena due giorni dall'impegno di Europa League.

La replica della Lega

Non si è fatta attendere la replica della Lega Serie A: "La Lega Serie A accoglie con stupore le dichiarazioni dell’allenatore Maurizio Sarri sulla programmazione della gara di campionato di domenica prossima tra Bologna e Lazio, successiva a un impegno europeo dei biancocelesti" - si legge nella nota emessa dalla Lega - "Sorprende che un allenatore vincente in Italia e in Europa non ricordi che il Regolamento delle competizioni internazionali richiede almeno 48 ore di intervallo tra due partite, distanza ampiamente rispettata nello specifico". La Lega poi continua sottolineando come "Lo stesso Sarri, inoltre, ha già vissuto diverse volte una situazione identica nella sua esperienza inglese quando, dopo le gare del giovedì di UEFA Europa League con il Chelsea, è sceso in campo spesso all’ora di pranzo della successiva domenica. A ciò si aggiunga che questo tipo di programmazione accade in ogni campionato, è già accaduta in Italia ed accadrà anche ad altre squadre di A nel prossimo mese di novembre". Chiara la risposta della Lega meravigliata dalle dichiarazioni di Sarri sul calendario che attende la Lazio nei prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, Lega contro Sarri "Non ricorda il regolamento"

RomaToday è in caricamento