Calcio

Derby, brutto gesto di Zaniolo: ora rischia la squalifica

Nicolò Zaniolo al termine del Derby perso contro la Lazio ha fatto dei brutti gesti ai tifosi laziali seduti in Tribuna Montemario. Il calciatore della Roma è a rischio squalifica

Nicolò Zaniolo è stato fra i migliori in campo nel Derby perso dalla Roma contro la Lazio. Ma Mourinho e la Roma rischiano di perdere il calciatore nelle prossime giornate per squalifica.

Zaniolo il migliore del Derby

L’esterno giallorosso si è caricato sulle spalle la squadra provandola a trascinare al pareggio, ma senza riuscirci. Le migliori occasioni costruite dalla Roma infatti sono passate dai piedi del suo numero 22. Il palo colpito nel primo tempo, il rigore trasformato da Veretout nella ripresa e il miracolo di Reina. Tutto nato dai piedi e dalla cattiveria agonistica di Zaniolo.

L’esterno romanista è stato pure al centro delle polemiche in occasione del 2 a 0 di Pedro. Infatti il popolo romanista lamenta un calcio di rigore proprio su Zaniolo all’inizio del contropiede che ha portato lo scartato Pedro al siglare il momentaneo 2 a 0 biancoceleste.

Perché Zaniolo rischia la squalifica?

Zaniolo è stato però protagonista, in negativo, anche nel post partita, con gesti certo da non esaltare, anzi. Il calciatore al triplice fischio è andato verso gli spogliatoi facendo dei brutti gesti, toccandosi le parti basse e mostrando il dito medio, verso la Tribuna Montemario dove sedevano i tanti tifosi laziali (la Lazio giocava in casa il Derby). Il tutto è stato ripreso dalla soubrette e tifosissima della Lazio, Anna Falchi che sedeva con la figlia proprio in Tribuna Montemario. La Falchi ha poi eliminato il video diventato ormai virale sui social. 

Per questi gestacci, il calciatore della Roma adesso rischia una multa ma anche una squalifica. E la Roma nelle prossime tre partite giocherà contro Empoli, Juventus e Napoli. Mourinho incrocia le dita. 

Zaniolo derby

falchi zaniolo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derby, brutto gesto di Zaniolo: ora rischia la squalifica

RomaToday è in caricamento