rotate-mobile
Calcio

C.S Primavera, il comune di Aprilia dà l'autorizzazione per il Quinto Ricci

Il comune di Aprilia dà il nulla osta al Centro Sportivo Primavera per giocare le gare interne del 2023/2024 al Quinto Ricci

Si chiude con esito positivo la telenovela del "Quinto Ricci". Lo stadio di Aprilia sarà concesso per la stagione 2023/2024 al Centro Sportivo Primavera, che altrimenti avrebbe visto a rischio la sua permanenza in Eccellenza. Di seguito il commento del sindaco di Aprilia Lanfranco Principi e dell'assessore allo sport Vittorio Marchitti. “Nonostante le critiche ricevute in queste ore da parte di chi ci accusava di essere gli artefici della scomparsa del calcio ad Aprilia abbiamo lavorato per trovare una soluzione che, attraverso la convivenza tra le associazioni sportive, permetta al Centro Sportivo Primavera di utilizzare il campo principale per lo svolgimento del campionato. A chi dice che non eravamo disponibili ad occuparci del caso, rispondiamo, nei fatti, che il primo dossier di cui si è occupato l’Assessorato allo Sport sin dall’insediamento è stato proprio quello relativo al Quinto Ricci. Ci siamo trovati a dover gestire una questione complessa. C’era in ballo la questione legata all’agibilità delle tribune e all’antincendio che stiamo provando a risolvere. Nei mesi scorsi era stata emessa un’ordinanza che imponeva di disputare le partite a porte chiuse e la prima preoccupazione è stata quella di reperire le certificazioni e la documentazione utile ad avere una fotografia reale della situazione. C’è poi la delicata questione della concessione nel suo complesso. A chi chiede l’immediata revoca secondo alcuni assunti forse non risulta chiaro che nulla avviene in automatico e nei tempi che qualcuno suppone. Al tempo stesso, qualora anche dovessero riscontrarsi eventuali inadempienze, la revoca dovrebbe seguire un percorso amministrativo che  spetta d’ufficio ai dirigenti e che non è frutto di decisioni arbitrarie, che potrebbero esporre l’ente a contenziosi a danno della collettività. Abbiamo lasciato ad altri le chiacchiere e abbiamo lavorato per arrivare a questa possibile soluzione che tende a salvaguardare il campionato del Primavera Aprilia, da un lato e la scuola calcio presente, dall’altro. La nostra volontà è quella di costruire finalmente un bando trasparente, chiaro e portatore di un reale progetto sportivo a lungo termine, che contempli l’utilizzo dell’area ad esclusivo beneficio di chi fa sport e preveda migliorie sostanziali per l’impianto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C.S Primavera, il comune di Aprilia dà l'autorizzazione per il Quinto Ricci

RomaToday è in caricamento