Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Zaccagni come Milinkovic? L'agente fa tremare i tifosi della Lazio

"Lotito ha altre priorità". Così ha tuonato il procuratore di Mattia Zaccagni mettendo in vetrina i problemi legati al rinnovo dell'attaccante laziale

La Lazio si prepara ad affrontare la sfida contro la Juventus prima di gettarsi in Champions League dove affronterà l’Atletico Madrid. A Formello però si discute del futuro di Mattia Zaccagni tornato in discussione dopo le parole dell’agente che fanno tremare i tifosi biancocelesti.

“Lotito ha altre priorità”

Mario Giuffredi, agente di Zaccagni, fa tremare il mondo Lazio. Il procuratore del 20 laziale ha parlato a tuttomercatoweb del rinnovo del suo assistito con parole poco rassicuranti per i tifosi della Lazio. Ecco la sua dichiarazione: “Ho parlato per otto mesi con Lotito: prima c’era il mercato di gennaio, poi la Pasqua, poi gli obiettivi da raggiungere in campionato e quindi la qualificazione in Champions, poi la politica, poi il mercato estivo. Ci ho messo tutta la buona volontà per chiudere l’accordo il prima possibile visto che era un desiderio di Mattia legarsi a lungo alla Lazio. Da questo momento non sarà più un problema mio. Evidentemente Lotito ha altre priorità. Continuando così a fine campionato, contrattualmente, si troverà nella stessa situazione di Milinkovic Savic e non certo per colpa nostra”. L’agente poi aggiunge che parlare di rinnovo a ridosso della fine di campionato sarà troppo tardi”. 

Zaccagni come Milinkovic?

Zaccagni ha il contratto in scadenza con la Lazio a giugno 2025. Il timore dei tifosi è quello di rivivere un Miilinkovic-Savic bis ovvero un lungo ritardo per il rinnovo e la conseguente partenza anticipata per non arrivare alla scadenza. Il serbo, per parola di Lotito, aveva chiesto al presidente la cessione nonostante la volontà del patron laziale di trattenerlo ad oggi Zaccagni non ha chiesto di essere ceduto. Arrivare però ad un anno dalla scadenza senza rinnovo potrebbe rivelarsi pericoloso. 

Zaccagni in crescita

Nel frattempo Zaccagni pensa al campo. Dopo un inizio sottotono (zero gol, zero assist, due cartellini gialli), lontano dallo strabiliante campionato dello scorso anno, l’ala biancoceleste si gode la convocazione e la buona partita con l’Italia contro l’Ucraina. Dopo aver brillato in azzurro ora ci si attende una prova maiuscola anche in campionato contro la Juventus per dare seguito alla bella vittoria laziale contro il Napoli prima della sosta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaccagni come Milinkovic? L'agente fa tremare i tifosi della Lazio
RomaToday è in caricamento