Bracciano: il judo olimpico si è incontrato sulle sponde del lago

I protagonisti della manifestazione sono stati senza dubbio i bambini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Ormai è consuetudine vedere centinaia di piccoli e grandi Judoka a Bracciano almeno una volta l'anno !! Questa volta l'evento organizzato dai Maestri Nicola SIGNORILE e Fabrizio PIATTI, con il patrocinio del Comitato Regionale Lazio - Settore Judo, dal titolo "Dedicato a …" ha voluto essere un silente riconoscimento ed un ultimo saluto al compianto Presidente Matteo PELLICONE.

La direzione tecnica è stata affidata al Maestro Luigi GUIDO (Giochi Olimpici Barcellona 1992, Atlanta 1996 e Sidney 2000), Comandante della Sezione Judo del Centro Sportivo Carabinieri e Responsabile Squadre Militari, Universitarie e Rappresentative Nazionali che, coadiuvato da grandi professionisti del Judo come Paolo BIANCHESSI (Giochi Olimpici Atene 2004 e Pechino 2008), Roberto MELONI (Giochi Olimpici Atene 2004, Pechino 2008 e Londra 2012) e Giulio SACCHI, ha reso la manifestazione di altissimo livello tecnico. La partecipazione straordinaria di Rosalba FORCINITI - Bronzo Olimpico Londra 2012 - insieme alla Squadra dei Carabinieri[1] ha certamente reso la giornata ricca di grande JUDO.

A dispetto di un pessimo clima e di strade dissestate dalle piogge, gli oltre cinquecento partecipanti tra Judoka, accompagnatori, tecnici e tanti spettatori si sono affacciati sulle sponde del Lago di Bracciano ove - grazie alla gentilezza della Signora Anna e la disponibilità di Andrea, titolari dell'Hotel Ristorante Alfredo - è stata allestita l'area di allenamento con oltre trecento metri quadri di tatami.

I protagonisti della manifestazione sono stati senza dubbio i bambini che alla guida di uno scintillante Giulio SACCHI che in modo ludico e creativo li ha incantati, insegnando loro gesti atletici e tecnici: … avete mai giocato ad un due tre stella ?? domandava l'entusiasmante Giulio … … certo !!! in coro i bambini e, guarda caso, tutti si sono ritrovati ad accennare l'Ippon seoi nage tenendo la posizione di equilibrio alla fine della frase di gioco in attesa del successivo comando !

La giornata è poi proseguita con le classi da Esordienti A/B fino ai Master, accorsi numerosi. Tutti hanno potuto godere di una eccellente spiegazione tecnica sulle nuove regole arbitrali tenuta dal M° Luigi GUIDO coadiuvato da Roberto MELONI e poi delle spiegazioni tattiche e tecniche dello staff presente. Molto interessanti le soluzioni tecniche proposte da Matteo MARCONCINI, Guido CARNEBIANCA, Fabio ANDREOLI, Monica IACOROSSI, Alessio MASCETTI e Salvatore MINGOIA, oltre, ovviamente, quelle proposte da Rosalba FORCINITI.

Come da tradizione, non è mancato un momento culturale. Infatti il Maestro Benemerito 8° Dan Bruno CARMENI (Giochi della XVIII Olimpiade - Tokyo 1964) ha intrattenuto tutto il pubblico presente con una descrizione dello Shikitari "Usanza, modo di fare". Sono state approfondite tematiche riguardanti alcuni principi delle pratiche e tradizioni giapponesi, specificando come tutte le abitudini delle arti orientali, della vita sociale, dell'abbigliamento, in sostanza della vita quotidiana, non ha subito mutamenti anche nella vita moderna nipponica.

La manifestazione si è conclusa con un bellissimo discorso agli allievi (e non solo) da parte del Maestro Benemerito Nicola TEMPESTA (Giochi della XVIII Olimpiade - Tokyo 1964) che anche quest'anno ha onorato l'amicizia con Nicola SIGNORILE non mancando alla manifestazione.

In chiusura, sono stati fatti i doverosi ringraziamenti e saluti alla presenza dell'Assessore Claudio Ciervo del Comune di Bracciano, con la consegna di alcune targhe ricordo a:

  • Maestro Benemerito Antonio DI MAGGIO che, con la sua presenza, ha fatto sentire la vicinanza della nostra Federazione con il progetto di Promoviamo Passione;
  • Maestro Benemerito Gennaro MACCARO, perché senza il suo lavoro e la sua disponibilità, la divulgazione e promozione del Judo nel Lazio non sarebbe stata possibile;
  • Maestro Luigi GUIDO, per l'amicizia, la disponibilità e la sua passione nel trasmettere a tutti gli atleti il piacere di stare sul tatami;
  • Maestro Benemerito Bruno CARMENI, per la dedizione alla divulgazione culturale della tradizione del Judo;
  • Rosalba FORCINITI per i risultati sinora raggiunti e per quelli che ci auguriamo raggiungerà nell'immediato futuro.

In ultimo, ma non per minor importanza, va sottolineato che tutto questo è stato possibile solo grazie alla passione per questo meraviglioso sport e dedizione disinteressata per la sua divulgazione, degli organizzatori Nicola e Fabrizio con la collaborazione della locale A.S.D. Judo Arashi Bracciano e di tutte le Scuole di Judo intervenute tra cui l'A.S.D. Epomeo Napoli, l'A.S.D. Pielle di Aversa (CE), lo Sporting Club di Albinia (GR), l'Eisho Club di Milano e le tante Società sportive intervenute da Roma, Rieti, Viterbo, Latina.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento