Sport

Roma, ore decisive per la cessione di Benatia. Accordo per Basa

Sabatini aspetta offerta giusta Bayern, greco Manolas sostituto. C'è anche Chiriches nel mirino

Tutti i giocatori hanno un prezzo, e devono essere venduti per quello giusto. È la massima con cui la Roma si appresta ad affrontare la stretta finale del mercato. Non avendo ancora ricevuto dal Bayern Monaco un'offerta ritenuta congrua per Medhi Benatia, il ds giallorosso Walter Sabatini ha deciso di rinviare il viaggio in Baviera per la cessione del difensore marocchino, restando tutto il giorno a Trigoria, dove c'è la convinzione che le prossime 24 ore saranno quelle decisive per l'operazione. 

Per arrivare alla fumata bianca i tedeschi dovranno fare uno sforzo economico e mettere sul piatto quei 30 milioni (tra fisso e bonus) che la Roma ha richiesto. Una volta partito Benatia, Sabatini chiuderà per il greco Manolas (che potrebbe già ritrovarsi in campo sabato prossimo con la Fiorentina visti i problemi fisici di Castan), e Basa (dal Lille), mandando Romagnoli a giocare in prestito alla Sampdoria. 

Basa arriverà per 4 milioni di euro più 3 di bonus, contratto biennale da 1,5 milioni più opzione sull'anno successivo per il trentaduenne. Un arrivo non legato alla partenza di Benatia al Bayern Monaco, il cui sostituto sarebbe Vlad Chiriches del Tottenham.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, ore decisive per la cessione di Benatia. Accordo per Basa

RomaToday è in caricamento