Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

La Lazio espugna Bari e continua la fuga

I biancocelesti espugnano il San Nicola di Bari grazie alle reti del "Profeta" e di Floccari, ispirati da un super Mauri. Lazio capolista a quota 16, davanti a Milan e Inter ferme a 14

E' una Lazio umile e consapevole dei propri mezzi quella che espugna il difficile campo del San Nicola di Bari e che si riporta ancora in testa alla classifica del campionato. E' il 40° incontro in Puglia tra le due squadre in campionato e Reja manda in campo il trio Mauri-Hernanes-Zarate a supporto di Floccari. In panchina va il recuperato Garrido. Poche novità in casa Bari. Gazzi e Kutuzov vincono i ballottaggi con Donati e Castillo.


Nel primo tempo la Lazio è restia a fare gioco e attende il Bari nella proprio metà campo palesando tutte le difficoltà di impostazione dei ragazzi di Ventura. Rivas e Ghezzal provano a rendersi pericolosi ma Lichtsteiner e Radu fanno buona guardia sugli esterni. I pugliesi tengono il pallino del gioco, ma al 23' la prima occasione è biancoceleste con Hernanes che si libera bene dal limite dell'area e prova un tiro a giro che sfiora il palo alla destra di Gillet. Reja però in panchina non è soddisfatto e chiede più velocità nella manovra dei suoi giocatori. Il Bari prova ancora con Barreto, ma il match stenta a decollare grazie anche ai ritmi bassi imposti dalla Lazio. Prima della pausa c'è tempo per un'altra palla gol laziale: da calcio d'angolo è Dìas che colpisce di testa in area ma la palla sfiora il palo con Gillet battuto. Si va al riposo con un giusto risultato di parità.


Il secondo si apre sulla falsa riga del primo, ma al 7' c'è la svolta: Mauri, dopo una bella azione laziale, da metà campo pesca Hernanes: aggancio del Profeta e palla sotto le gambe di Gillet. Lazio avanti. Il Bari subisce il colpo, la Lazio prende campo e al 16' raddoppia. Tiraccio di Mauri da sinistra, la palla arriva a Floccari che con un po' di fortuna trafigge Gillet. Bari frastornato e ko. Ledesma e compagni dominano in mezzo al campo e gestiscono il vantaggio. Ventura le prova tutte: fuori Rivas e Gazzi dentro Donati e D'Alessandro. I padroni di casa però solo al 35' si rendono pericolosi con Castillo che colpisce un clamoroso palo con un bel colpo di testa in area. Ma è un fuoco di paglia. C'è il tempo giusto per rivedere in campo Diakitè. Prova di maturità della Lazio che conquista tre importantissimi punti e torna sola in testa alla classifica.

Sergio Floccari, il migliore in campo, commenta così ai microfoni Sky: "Abbiamo fatto la partita che volevamo e dovevamo fare, li abbiamo aspettati cercando di ripartire appena possibile in modo da non concedere troppi spazi al Bari. Abbiamo dimostrato che ci meritiamo i punti che abbiamo. Noi cercheremo di toglierci le nostre soddisfazioni facendo del nostro meglio e poi vedremo"

TOP

SERGIO FLOCCARI 7: Il centravanti della Lazio è fondamentale per il gioco di Reja. Di testa le prende tutte, lotta, sgomita e fa reparto da solo. La fortuna assiste il suo momento magico in occasione del gol del raddoppio


FLOP


MAURO ZARATE 5,5: L'argentino non gioca male, ma spesso si estranea dalla manovra. Sta ritrovando la condizione migliore, ma deve ancora lavorare

TABELLINO

Bari (4-4-2): Gillet 5,5; Belmonte 6, A. Masiello 5,5, Parisi 5, S. Masiello 5; Rivas 5,5 (23' st D'Alessandro 5,5), Gazzi 5 (23' st Donati 6), Almiron 5,5, Ghezzal 5,5; Barreto 6, Kutuzov 5 (17' st Castillo 6). A disposizione: Padelli, Rossi, Caputo, Pulzetti. All. Ventura


Lazio (4-2-3-1): Muslera 6; Lichtsteiner 6, Biava 6, Dias 6,5, Radu 6; Brocchi 6, Ledesma 6,5; Zarate 5,5 (40' st Diakité sv), Hernanes 7 (33' st Bresciano 6), Mauri 6,5; Floccari 7 (44' st Rocchi sv). A disposizione: Berni, Garrido, Gonzalez, Foggia. All. Reja

Arbitro: Rocchi
Marcatori: 7' st Hernanes, 16' st Floccari (L)
Ammoniti: Ghezzal, Salvatore Masiello (B)
Espulsi:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lazio espugna Bari e continua la fuga

RomaToday è in caricamento