Atletico Morena (Seconda Categoria): festa rinviata

Iazzoni: "A Frascati per conquistare la promozione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Le bottiglie di spumante erano già pronte, ma un gol allo scadere del Pibe de Oro secondo della classe ha vanificato (o meglio rimandato) la festa della Seconda categoria dell'Atletico Morena. La squadra di mister Andrea Aquilanti, a due turni dal termine del campionato, ha sei punti di vantaggio (e perfino migliori scontri diretti) rispetto alla prima inseguitrice, ma non può festeggiare come accadrebbe nelle categorie professionistiche perché in caso di arrivo a pari punti ci sarebbe lo spareggio. Serve un ultimo sforzo, dunque, agli uomini dei patron Enzo e Mauro Fabrizi: un punto da conquistare tra la sfida esterna della Gioc Cocciano Frascati (che proprio ieri poteva consegnare la promozione ai capitolini, avendo giocato con il Pibe de Oro) e quella interna col Real Aurora 3000 nel turno del 18 maggio che chiuderà la stagione ufficiale. «Un po' di amarezza c'è - confessa l'esterno di centrocampo Marco Iazzoni, andato in rete assieme a Bertuccini (doppietta) e Tarquini nel 4-3 rifilato ieri al coriaceo Pro Appio - perché vincere il campionato in casa fa tutto un altro effetto, ma ci riproveremo domenica a Frascati». Sulla gara col Pro Appio è questa l'analisi di Iazzoni. «Loro sono venuti con il bisogno di conquistare punti salvezza e si sono impegnati molto, a noi serviva vincere e alla fine ci siamo riusciti pur se con qualche sofferenza di troppo. Abbiamo subito tre reti e tutte su azioni di palla inattiva: è un nostro problema e dobbiamo ancora lavorarci. Il mio gol? Lo dedico a tutta la squadra che da agosto sta lavorando compatta per un unico obiettivo: quello di arrivare in Prima categoria». Il traguardo è vicinissimo, ma il 24enne centrocampista dell'Atletico Morena avverte i suoi sui pericoli del match di domenica prossima a Frascati. «La Gioc Cocciano - dice Iazzoni - è una bella squadra che tra l'altro all'andata ci ha battuto in casa. Il pareggio? Ci basterebbe per festeggiare, ma andiamo a Frascati per vincere e riscattare il k.o. di cinque mesi fa».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento