Atletico Morena, il presidente Fabrizi non si nasconde: "Vogliamo la promozione"

"Non non vogliamo entrare in contrasto con l'attività del Centro Calcio Rossonero"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

C'era una ormai famosa maglietta stampata dai ragazzi dell'Atletico Morena in occasione della vittoria del campionato di Terza categoria, a maggio dello scorso anno. Segnava le tappe di una scalata alla Promozione che dovrebbe avvenire in tre anni: i primi due step (la doppia vittoria consecutiva in Terza e Seconda categoria) sono stati realizzati, ora manca quello più insidioso e difficile: il successo al primo colpo anche in Prima categoria. Ma il presidente Enzo Fabrizi (che assieme al fratello Mauro ha riportato entusiasmo calcistico nel popoloso quartiere di Morena) non si nasconde e "concorda" col suo gruppo di atleti. «Innanzittutto voglio ringraziare tutti i giocatori, lo staff tecnico con mister Andrea Aquilanti in testa e il direttore generale Sandro Serafini per il bellissimo campionato disputato quest'anno e sempre condotto in testa alla classifica. Dopo i doverosi festeggiamenti, ci metteremo subito al lavoro con le componenti tecniche per allestire un organico che sia competitivo per puntare alla Promozione. Nel pieno rispetto del principio che ispira la nostra società e cioè quello del legame forte con il territorio, come dimostra l'alta presenza di ragazzi di Morena nel nostro organico». Tra gli aspetti che la famiglia Fabrizi valuterà c'è quello di un possibile allargamento del settore giovanile. «Al momento c'è solo la Juniores provinciale sotto alla nostra prima squadra - ricorda Enzo Fabrizi -. Vedremo se ci sarà la possibilità di allestire altre categorie dell'agonistica. In ogni caso non vogliamo entrare in contrasto con l'attività del Centro Calcio Rossonero ("coinquilino" del centro sportivo "Fabrizi", ndr) con cui c'è da tempo una fattiva e positiva collaborazione e convivenza».
Nell'ultimo festoso match di campionato giocato ieri, la capolista ha ottenuto l'ennesimo successo stagionale travolgendo per 4-1 un Real Aurora bisogno di punti per la salvezza: la capolista non ha fatto sconti ed è andata a bersaglio con le reti di Ricci su rigore, Di Giorgio e, nel secondo tempo, del neo entrato Galassi, portiere di ruolo ma attaccante iper prolifico nell'occasione vista l'incredibile doppietta festeggiata dai compagni con buffetti, grandi abbracci e grasse risate.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento