Grande cuore a San Valentino per l’Atlante Eurobasket Roma vincente a Rieti

Terzo successo consecutivo per l’Atlante Eurobasket Roma nel derby laziale giocato a Rieti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Nel giorno di San Valentino, l’Atlante Eurobasket Roma fa ricorso a tutto il cuore che ha per espugnare il PalaSojourner, al termine di una splendida battaglia agonistica nel derby laziale contro la Kienergia Rieti. La Kienergia Rieti schiera in quintetto Sanguinetti, Stefanelli, Pepper, Taylor e De Laurentiis; l’Atlante Eurobasket Roma, che ritrova fra i convocati Viglianisi ma non ancora Antonaci, ribatte con Romeo, Gallinat, Bucarelli, Olasewere e Magro, con quest’ultimo titolare rispetto al solito per poter meglio contrastare la stazza reatina sotto canestro.

Nei primi 3 minuti le squadre restano in parità, con l’Atlante Eurobasket Roma a portarsi avanti e la Kienergia Rieti a restare incollata nel punteggio. La mossa di coach Pilot paga subito i suoi dividendi: dopo 5 minuti, è Daniele Magro il miglior marcatore dei capitolini con 5 punti, mentre dall’altra parte il migliore è l’ex Taylor con 7, col punteggio sul 13-13. Quando quest’ultimo arrotonda a 10 personali con la tripla dall’angolo, lanciando la fuga dei padroni di casa avanti sul 20-13, coach Pilot ferma la gara con un timeout.

Dopo la splendida inchiodata di Dalton Pepper, ancora Magro rimette punti sul tabellone per i romani, con Roberto Gallinat a dare poi una scossa ai suoi con la tripla dall’angolo del 24-18. Seguono un libero di Cicchetti e una tripla di Staffieri che rimettono l’Atlante Eurobasket totalmente in gara, sul 24-22 per i padroni di casa a fine primo quarto. Si riparte e la colonia romana confeziona il sorpasso: Capitan Fanti a rimbalzo offensivo pareggia il conto a 26, Alexander Cicchetti porta avanti i romani sul 26-28 con coach Rossi a fermare il match con un timeout.

Arriva la sfuriata offensiva di Steve Taylor, che chiuderà la prima metà gara con 21 punti personali, a tenere Rieti avanti, fino al 35-33, quando i romani piazzano il proprio break: partendo dalla tripla di Valerio Staffieri del 35-36, 6-0 di parziale e ancora una volta i padroni di casa chiamano timeout. Rieti si riavvicina, ma gli ospiti non mollano rispondendo colpo su colpo: con gli scontri sotto canestro che si fanno più duri, le due squadre proseguono il loro bel testa a testa con l’Atlante Eurobasket Roma ad andare a riposo all’intervallo avanti, sul 41-45. Inizio di terzo quarto sulla falsariga dei primi due: Taylor è il principale riferimento offensivo dei padroni di casa, mentre gli ospiti suddividono le responsabilità.

Nonostante il terzo fallo di un Magro protagonista sotto i tabelloni, restano avanti con un cuscinetto du un paio di possessi, prima di tentare l’allungo a quattro minuti dal termine del quarto, con l’affondo di Lorenzo Bucarelli che porta i romani sul 52-59. Sanguinetti con una tripla riporta Rieti sul -2 a due minuti dal termine del terzo quarto, sul 61-63; tuttavia l’atletismo dei romani continua ad essere un fattore, con gli avversari doppiati a rimbalzo e tante seconde chances in attacco, consentendo di non perdere mai il vantaggio, che ritorna sul +5 con la tripla di Bucarelli a un minuto dalla fine del quarto, che si chiude sul 63-66 per i romani.

I quali ripartono forte all’inizio dell’ultima frazione, con un 4-0 firmato da Eugenio Fanti: il vantaggio arriva a 7 punti di vantaggio, e a poco meno di 8 minuti dal termine coach Rossi chiama timeout sul 63-70 per l’Atlante Eurobasket Roma. Due liberi di Sanguinetti riavvicinano i reatini, ma i romani non cedono e con un appoggio mancino di Jamal Olasewere si mantengono a +5, sul 67-72 a 6 minuti dal termine del match. Rieti prova ancora a rientrare nel match con la tripla di Taylor di due minuti dopo, che porta i suoi a 71 punti contro i 74 dei capitolini; ma dopo il timeout di coach Pilot è Roberto Gallinat ad andare a segno da dietro l’arco, rimettendo due possessi pieni fra le squadre, per poi essere seguito da Bucarelli che con la sua bomba mette 8 punti fra le squadre a 2 minuti e mezzo dal termine.

Rieti prova a riavvicinarsi, ma un’altra tripla di Roberto Gallinat scava un solco troppo grande fra le due squadre; i padroni di casa provano a riavvicinarsi ricorrendo anche al fallo sistematico, ma il vantaggio non viene dissipato dai ragazzi di coach Pilot che portano così a casa il successo. In chiusura del match, coach Pilot : “Mi ritrovo ancora una volta a fare i complimenti ai miei ragazzi, in un’altra gara provante fisicamente si sono fatti trovare sempre all’altezza della situazione, non disunendosi nei momenti duri ma, anzi, facendo quadrato. Ci godiamo le tre affermazioni consecutive, consci che non dobbiamo mollare la presa.“.

Il finale: Kienergia Rieti – Atlante Eurobasket Roma 82-86 Kienergia Rieti: Tommasini, Stefanelli 11, Sanguinetti 8, Fruscoloni n.e., De Laurentiis 16, Ponziani, Taylor 34, Pepper 13, Nonkovic n.e., Frizzarin n.e., Imperatori n.e., Marcetic n.e. All. Rossi Ass. All. Tubiana, Ruggieri Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 14, Ludovici n.e., Gallinat 18, Cepic 2, Fanti 7, Viglianisi n.e, Cicchetti 8, Bischetti n.e., Magro 13, Staffieri 6, Romeo 2, Bucarelli 16 All. Pilot Ass. All. Crosariol, Zanchi Ufficio stampa Eurobasket Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento