Sport

Astori si presenta: "La Roma è il club più forte d'Italia"

Il neo difensore della Roma si presenta con una frecciata a Lotito: "Non sono Maradona? Giochiamo in ruoli diversi..."

Foto di Davide Astori su asroma.com

Dopo aver assistito dalla panchina al successo dei nuovi compagni di squadra sul Real Madrid, Davide Astori si scalda per l'esordio con la maglia della Roma. L'appuntamento è già fissato per domani al Lincoln Financial Field Stadium di Philadelphia, dove la squadra di Rudi Garcia tornerà in campo per giocarsi contro l'Inter le residue chance di raggiungere la finale della 'Guinness International Champions Cup'. 

Quello con i nerazzurri, poi, sarà un test non solo per il difensore, ma anche per le ambizioni dei giallorossi in vista della prossima stagione. Che, a sentire l'ex cagliaritano, promette scintille: "Sono arrivato nel club più forte d'Italia", le sue parole di benvenuto ai tifosi in conferenza stampa dove ridimensiona un pò la telenovela che ha accompagnato il suo trasferimento alla Roma, quando sembrava ormai prossimo il suo passaggio alla Lazio: "Gli accordi si fanno solo quando le società li trovano: se non c'è nulla di concreto è inutile anche parlarne. Quella trattativa è stata molto enfatizzata dai media e quando non è andata in porto e si è presentata la Roma non ho avuto dubbi". 

Anche in chiave azzurra, perchè "La possibilità di giocare per il club più forte italiano - dice- dà più appeal rispetto al giocare per un club leggermente inferiore alla Roma". Quindi una battuta su Lotito il quale, dopo il blitz giallorosso, aveva ridimensionato lo 'scippo' dicendo che 'Astori non è certo Maradona': "È ovvio - ci scherza sù l'ex cagliaritano - perchè giochiamo in due ruoli diversi". 

A scommettere sulle qualità dell'ex compagno a Cagliari è Radja Nainggolan: "Davide è un ottimo difensore. Ci ho giocato assieme per quattro stagioni e mezzo, penso sia giusto che abbia fatto il salto di qualità. È un giocatore importante". Come gli altri che il ds Sabatini è riuscito finora ad acquistare sul mercato. "Sono arrivati elementi interessanti, che si stanno ambientando, e spero ci aiutino a raggiungere qualcosa di importante - confessa il centrocampista belga parlando a Sky Sport24 -. Parlando di qualità tecniche sono tutti bravi, ma è presto per dire chi impressiona e chi no, bisogna vedere nelle partite che contano, quanto possono contribuire alla squadra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Astori si presenta: "La Roma è il club più forte d'Italia"

RomaToday è in caricamento